Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 863
ISPICA - 04/09/2008
Attualità - Ispica - Bilancio positivo per la manifestazione regionale canina

"Guinzaglio d´oro" ad Ispica, quando gli animali contano

L’Oipa conferma la tutela verso gli amici a quattro zampe Foto Corrierediragusa.it

Bilancio positivo per il ?Guinzaglio d’oro’, manifestazione regionale canina svoltasi sabato scorso a Ispica e organizzata a dalla società Aldebaran di Pozzallo su iniziativa del primo cittadino di Ispica, Piero Rustico, cui l’Oipa provinciale di Ragusa ha partecipato con un banchetto informativo.

? emerso il sano rapporto uomo-animale che molte persone riescono a costruire col proprio amico a quattro zampe, educando al rispetto degli animali i bambini, in tanti presenti alla manifestazione, che accarezzavano, abbracciavano e portavano a guinzaglio i propri amici pelosi mostrando di sapersi approcciare correttamente anche con cani che non conoscevano, rispettando quelli che preferivano starsene soli col proprio padrone.

Il messaggio educativo veicolato nel corso della serata è stato quello dell’importanza del microchip oltre a quello contro l’abbandono. Sono numerose le persone che si sono rivolte all’Oipa per avere delucidazioni in merito al microchip andandosene rassicurate dal fatto che i volontari Oipa hanno garantito che il cane non si fa male.

L’Oipa ha anche parlato del triste fenomeno del randagismo, che quest’anno si è intensificato in provincia, ricordando come ogni anno circa 250.000 cani e gatti vengono abbandonati a se stessi da persone senza scrupolo, e che l’80% morirà entro 20 giorni dall’abbandono. Lo staff del Comune e dell’associazione Aldebaran ha voluto dare un segno tangibile di solidarietà all’Oipa indossando le magliette dell’associazione animalista con la scritta ?Io il mio amico non lo abbandono’ raffiguranti un cane dietro le sbarre di un canile.

Il ricavato della serata verrà in questi giorni utilizzato dall’Oipa per parte dell’esoso biglietto per spostare in una pensione gestita a Milano da volontari in attesa di essere sterilizzate e, speriamo, di trovare la felicità in famiglie che daranno loro tutto l’amore che meritano, due randagie di taglia grande abbandonate ad inizio estate a Marina di Modica malate di rogna demodettica ed ora curate dall’Oipa,.

«Servono ingenti forze fisiche e materiali - ha detto la delegata provinciale Oipa Valentina Raffa -. Chiunque volesse fare del volontariato per aiutare i nostri angeli pelosi può rivolgersi all’Oipa; chiunque volesse fare donazioni, serviranno per le cure veterinarie e gli spostamenti dei nostri amici a quattro zampe, troppi in questa terribile estate abbandonati a se stessi; sarà gradito anche materiale che non si usa più come guinzagli, collari, ciotole, trasportini, ma anche croccantini, scatolette e medicinali veterinari, soprattutto vermifughi e antiparassitari.

Spero che nella situazione disastrosa in cui verte la quasi totalità dei Comuni iblei in merito al rapporto con i canili convenzionati, dove sono stati dimenticati i cani per i quali da anni oramai non si pagano le rette giornaliere, i sindaci si sveglino cercando soluzioni al problema del randagismo iniziando intanto, sull’esempio di Ispica, con campagne di sensibilizzazione e pro adozione. Noi volontari saremo a loro disposizione».

(Nella foto in alto da dx il sindaco di Ispica Piero Rustico e la delegata provinciale Oipa Valentina Raffa)