Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 609
ISPICA - 10/11/2014
Attualità - La redazione del Piano d’azione per l’energia sostenibile

Energia sostenibile: ad Ispica si lavora al Paes

"Il Piano rappresenta – spiega l’assessore Mozzicato – un documento chiave volto a dimostrare operativamente in che modo l’Amministrazione comunale intenda inserirsi nella più ampia strategia europea per rilanciare un’economia sostenibile" Foto Corrierediragusa.it

Definizione del Piano d’azione per l’energia sostenibile (Paes): nella sede del Comune si sono riunite le associazioni di categoria, gli ordini professionali, i rappresentanti del tessuto economico e delle associazioni profit e non della città, nonché i rappresentanti istituzionali. Paolo Mozzicato (foto), assessore ai Lavori pubblici, lavora alacremente al progetto. Prosegue senza sosta, infatti, l’iter per la redazione del Paes comunale, necessario per accedere a tutte le provvidenze previste dal «patto dei sindaci», un’opportunità concessa dalla Comunità europea per coinvolgere le città nella sostenibilità energetica ed ambientale. Gli obiettivi del «patto», già firmato dal sindaco Piero Rustico, sono la mobilità pulita, la riqualificazione energetica di edifici pubblici e privati e la sensibilizzazione sui consumi energetici.

«Le amministrazioni locali – spiega Rustico – s’impegnano a perseguire, entro il 2020, gli ambiziosi obiettivi di riduzione del 20% delle emissioni di gas serra nocivi, di riduzione del consumo di energia del 20%, migliorando l’efficienza energetica, e di raggiungimento del 20% d’energia ricavata da fonti rinnovabili, come previsto dalla strategia «20 – 20 – 20» dell’Unione europea. Il «patto» per l’energia rappresenta anche crescita per l’economia, favorendo nuovi posti di lavoro nell’ambitodella green economy».
Il Comune invierà un proprio Piano d’azione per l’energia sostenibile.

«Il Piano rappresenta – spiega meglio Mozzicato – un documento chiave volto a dimostrare operativamente in che modo l’Amministrazione comunale intenda inserirsi nella più ampia strategia europea per rilanciare un’economia sostenibile, intelligente e solidale entro il 2020. Poiché l’impegno del Patto interessa l’intera area geografica cittadina, il Piano deve includere interventi concernenti sia il settore pubblico, sia quello privato. Per questa ragione – aggiunge – nella redazione del Paes, coinvolgeremo la cittadinanza. L’attività di coinvolgimento è da considerare elemento di rilievo secondo le indicazioni delle Linee guida per la redazione del Piano stesso. Ma il coinvolgimento è essenziale affinché tale strumento possa risultare operativo ed efficace. La partecipazione – conclude – è aperta a chiunque vi abbia interesse».