Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1059
ISPICA - 01/06/2008
Attualità - Ispica - Il comitato Ispicambiente ne ha discusso con il sindaco

Ispica: Risoluzione problemi viabilità

In primis la situazione di intenso traffico sulla Statale 115 Foto Corrierediragusa.it

Il comitato Ispicambiente ha recato visita al sindaco Piero Rustico (nella foto) per discutere sui problemi legati alla viabilità. Una questione per cui il comitato si batte ormai da diversi mesi. La delegazione era costituita dal coordinatore Ignazio Spadaro, da Carmela Donzello, da Mirella Agnello e da Giusy Carnemolla.

In primis, il comitato ha esposto la situazione di intenso traffico sulla Statale 115, fonte di inquinamento e zona ad elevato rischio di incidenti stradali. Di questo problema, secondo quanto ha dichiarato il sindaco, l’amministrazione si starebbe occupando da tempo. ? stata infatti pensata una deviazione del traffico lungo le vie dello Stadio, Sulla e Brescia.

«Tale soluzione ? ha riferito il primo cittadino al comitato ? potrebbe essere già effettuata prima del periodo estivo».

Al Sindaco è invece parsa problematica la deviazione del traffico in entrambi i sensi di circolazione, in quanto, a suo avviso, non risolverebbe i problemi sulla viabilità, ma li sposterebbe semplicemente in altre zone.

Per quanto riguarda la pericolosità sul trivio Ispica ? Pozzallo ? Santa Maria del Focallo, su cui è stata anche concentrata l’attenzione del comitato, il primo cittadino ha comunicato l’imminente inizio dei lavori per apporre la segnaletica lungo la carreggiata e si dovrebbero concludere prima del periodo estivo, ossia quando la strada sarà comunque molto trafficata.

Tempi più lunghi (circa 8 mesi) si prevedono invece per l’illuminazione della via Statale lungo il tratto compreso fra l´uscita del centro urbano e la rotatoria a valle, unica fascia stradale cittadina a non usufruire dell’illuminazione pubblica.

Il Comitato ha infine proposto di installare lungo la statale, non oltre il periodo estivo, un rilevatore della qualità dell’aria, ottenendo il consenso del sindaco che ha promesso di valutare l’eventualità di farne richiesta alla Provincia.

Il dialogo con il Primo Cittadino si è svolto in un clima sereno e di collaborazione reciproca. «Non ho potuto che ? ha dichiarato il coordinatore Spadaro ? apprendere con piacere come tutti i problemi da noi sollevati fossero già oggetto di attenzione da parte dell’amministrazione e come buona parte delle soluzioni da noi proposte fossero già state inserite nel nuovo Piano del traffico. Naturalmente, Ispicambiente resterà sempre attento al tema della sicurezza stradale e alla salubrità dell’ambiente urbano e, in ogni caso, speriamo che tali rimedi si traducano in realtà al più presto e comunque nei tempi indicatici».