Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 564
ISPICA - 04/12/2012
Attualità - È stato attivato sul sito web del Comune un portale multifunzione

Imu a Ispica? Pagarla è più semplice

I cittadini, accedendo ad internet, avranno subito evidenza dell’economicità del servizio

Pagare l’Imu al comune di Ispica sarà molto più semplice. È stato difatti attivato sul sito web del Comune un portale multifunzione che assiste i cittadini nella gestione degli adempimenti sull’Imposta municipale unica. Questo strumento innovativo persegue anche l’obiettivo dell’equità tributaria, eliminando le sacche d’evasione. Ciò consentirebbe nel futuro di ridurre la pressione fiscale media, grazie ad una maggiore organizzazione e trasparenza amministrativa. La semplificazione degli adempimenti e la predisposizione di servizi tecnologicamente innovativi ed assistiti hanno il proposito di supportare negli adempimenti i cittadini, i commercialisti, i Caaf, al fine di limitare il più possibile l’incorrere in errore.

I cittadini, accedendo ad internet, avranno subito evidenza dell’economicità del servizio, potendo in qualunque momento e luogo verificare le informazioni conoscibili dal Comune, inserire informazioni aggiuntive non ancora conosciute, rettificare le informazioni conosciute difformi, calcolare l’esatto importo dovuto dell’imposta da versare, predisporre la modulistica e stampa necessaria al pagamento, determinare l’ammontare per i casi di ravvedimento operoso, predisporre la documentazione da inviare all’ufficio Tributi sotto forma di dichiarazione e ottenere dal Comune una attestazione con la certificazione della coerenza tra il dovuto ed il pagato. In simultanea, il Comune rende disponibili le comunicazioni e le informazioni di interesse per la determinazione dell’imposta, diffonde le informazioni in suo possesso, aumenta l’efficacia delle proprie azioni. Ciò si traduce in un risparmio di tempo per il cittadino e risparmio per il Comune in termini di costi di gestione del tributo Imu.

«Si tratta di – spiega il sindaco Piero Rstico – un progetto pilota sulla fiscalità comunale che metterà a disposizione dei cittadini il patrimonio informativo dell’Ente, attraverso strumenti informatici che consentiranno di produrre in autonomia le dichiarazioni Imu e di calcolare quanto dovuto (con un immediato risparmio per il contribuente, che non dovrà delegare a titolo oneroso un Caaf o ad un commercialista per il calcolo). Al contempo l’interazione fra il cittadino ed il Comune attraverso questo mezzo consentirà all’Amministrazione comunale d’aggiornare la propria base dati informativa con il contributo fondamentale del contribuente e senza ulteriori costi amministrativi.

Il cittadino– evidenzia il primo cittadino – nell’accedere al portale Imu dal sito del Comune (previa autenticazione a mezzo registrazione), per l’imminente scadenza dell’imposta, potrà: controllare le informazioni immobiliari - tributarie riferite alla propria posizione; modificare, correggere od integrare le informazioni tributarie personali; elaborare il calcolo dell’imposta per il saldo od anche verificare il calcolo dell’acconto dello scorso giugno; predisporre i documenti per il pagamento dell’imposta dovuta a saldo; elaborare e predisporre il dovuto in caso di ravvedimento operoso; inserire nel sistema i riferimento del pagamento effettuato al fine di ottenere l’attestato del corretto pagamento rispetto a quanto dichiarato; predisporre la dichiarazione Imu online per l’inoltro entro la scadenza di legge; memorizzare permanentemente la propria posizione - scheda Imu e Tares. Utilizzando – conclude il sindaco Rustico – la mobilità virtuale di internet si costituisce un indubbio vantaggio in termini di tempo, di costi, di spese, di semplificazione e di relazione nei rapporti tra cittadino e Comune».