Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 519
ISPICA - 20/12/2011
Attualità - L’impegno è stato profuso dagli studenti dell’Istituto d’istruzione superiore «Curcio»

Raccolti ad Ispica i fondi per gli alluvionati di Messina

Attraverso il progetto «La cultura del dare»

Raccolti fondi da destinare agli alluvionati di Messina. L’impegno è stato profuso dagli studenti dell’Istituto d’istruzione superiore «Curcio», attraverso il progetto «La cultura del dare». Si tratta di un’iniziativa che ha coinvolto, circa, quattro studenti per ogni classe, prevedendo attività di laboratorio e l’impegno concreto nella solidarietà: donare una somma di denaro a coloro i quali ne hanno bisogno. La cifra racimolata non è stata ancora quantificata, ma si tratta di diverse decine di euro.

I gesti di solidarietà degli allievi del «Curcio» si sono inoltre tradotti in un’altra iniziativa: «La fiera del dolce». La fiera è stata allestita, ieri mattina, nella palestra dell’Istituto. Gli studenti hanno preparato, il giorno prima, a casa, prelibatezze dolciarie creativamente decorate, per poi rivenderle l’indomani ai migliori offerenti.

L’iniziativa ha riscosso successo. I dolci sono andati a ruba e il ricavato della vendita è andato oltre alle più rosee aspettative, dopo aver effettuato un primo, sommario conteggio. Il ricavato, come anticipato, andrà devoluto in beneficenza, ma non è stato ancora divulgato il nome dell’Ente beneficiario. Il dirigente scolastico Maurizio Franzò, inoltre, insieme con quattro docenti e quattro studenti sono stati nominati giuria per premiare i migliori dolci casalinghi, dopo avere assaggiato naturalmente solo quelli in gara. La giornata dedicata alla solidarietà è terminata con i piccoli allievi del Circolo didattico «Padre Pio da Pietralcina».

Gli studenti delle elementari, ieri sera, hanno dato vita ad un’iniziativa rivolta alla beneficenza: «La fiera del dolce e del salato». Le famiglie hanno aiutato gli scolaretti a preparare tante cose buone da mangiare. Dolci, pane casereccio, focacce e tutte le prelibatezze tipiche siciliane hanno imbandito i tavoli della scuola per essere poi rivenduti agli intervenuti. L’iniziativa è stata oltre modo gradita e i tavoli depredati delle leccornie. La somma raccolta dalla vendita sarà destinata all’adozione a distanza di una bambina straniera.