Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 844
ISPICA - 05/10/2011
Attualità - Il ponte di collegamento risulta ingabbiato

Al via lavori sul trivio Ispica-Pozzallo- S. Maria Focallo

Sono stati finanziati dalla Provincia che ha stanziato 298 mila euro

Sono iniziati ieri lavori sul trivio Ispica, Pozzallo, Santa Maria del Focallo. Il ponte di collegamento risulta ingabbiato, interdetto al traffico e si trova in fase di demolizione già da diversi giorni.

I lavori saranno eseguiti dalla ditta appaltatrice «S.b.s. Costruzioni S.r.l.» di Paternò. Sono stati finanziati dalla Provincia che ha stanziato 298 mila euro.

Il ponte sarà interessato da una parziale demolizione. Sarà ricostruito secondo le più moderne tecniche di recupero statico e rivestito in pietra. La careggiata che lo attraversa sarà allargata di due metri.

La data prevista per la fine dei lavori è quella del 27 Gennaio prossimo.

Nel frattempo, è stato effettuato un sopralluogo utile ad individuare le migliori modalità di gestione dei flussi di traffico e della viabilità presso itinerari alternativi al tracciato comprensivo del ponte, da attuare durante tutto il periodo di durata dei lavori, anche tramite installazione di segnaletica indicativa.

Presenti durante il sopralluogo, il deputato regionale Innocenzo Leontini, il consigliere provinciale Salvatore Moltisanti, l’assessore ai Lavori pubblici Donato Bruno e il primo cittadino ispicese.

«Finalmente – ha detto Moltisanti – siamo in grado di consegnare alla collettività il frutto di un impegno mantenuto, che testimonia la grande attenzione delle istituzioni rivolto al territorio di Santa Maria del Focallo ed alle principali infrastrutture viarie provinciali».

«Era un’opera necessaria – ha invece affermato il sindaco – che la comunità ha atteso per troppo tempo e che finalmente è giunta a concreta realizzazione. Si tratta di una conferma della operosità di questa squadra amministrativa, esplicata a tutti i livelli istituzionali».