Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 766
ISPICA - 06/01/2008
Attualità - Ispica - L’educazione al rispetto degli animali

L´Oipa scende in piazza
per una Befana animalista

Nel gazebo è possibile ricevere gadget in cambio di offerte Foto Corrierediragusa.it

L’Oipa partecipa a «Natale Expò». La kermesse dedicata ai prodotti tipici locali, ormai giunta alle battute finali, dedica l’epilogo ai buoni sentimenti. E oggi, come ieri, in piazza Regina Margherita si è animata una Befana tutta animalista. Un ulteriore modo volto a sensibilizzare i cittadini al rispetto verso gli animali. Numerosi gli spettacoli previsti e la maggior parte sono rivolti ai per i bambini.

? stato il Comune a volere la partecipazione dell’Oipa. In particolare, il sindaco Rustico ha ritenuto opportuno ritagliare un maggiore spazio da dedicare ai più piccini, proprio perché l’educazione al rispetto degli animali inizia, impartendola fin dalla più tenera età.

«Nel gazebo allestito per l’Oipa ? spiega la delegata provinciale Valentina Raffa ? ci occuperemo di informare i cittadini sulle novità a favore dei nostri amici a quattro zampe, previste dal trattato dell’Unione europea, firmato di recente a Lisbona dai 27 Paesi dell’Europa allargata, che, sostituendo il desueto e meno impegnativo protocollo sulla protezione e il benessere gli animali in vigore dal 1997, riconosce finalmente all’animale l’essere «senziente», cioè dotato di sensi (e questo lo si sapeva già) e, soprattutto, di sensibilità. Questo è un concetto di straordinaria importanza, in quanto il delitto, nel maltrattamento perpetrato contro agli animali, non sarà più visto in funzione della sensibilità umana, bensì di quella dell’animale stesso».

Nel gazebo dell’Oipa sarà possibile anche ricevere, in cambio di offerte, magliette, borse, portachiavi, calendario, felpe, spille, e tanti oggettini in legno. Le offerte impinguano i fondi che saranno poi destinati a sostenere le spese sostenute il 31 dicembre scorso per strappare alla morte Laika, una splendida cagnolina, investita da un pirata della strada nei pressi di Donnalucata.