Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1195
ISPICA - 05/01/2011
Attualità - Ispica: delibera di giunta resa immediatamente esecutiva

Ad Ispica 34 precari stabilizzati col nuovo anno

"Il penultimo atto deliberativo del 2010 – speiga il sindaco Piero Rustico – ha sancito una grande conquista per il Comune"

Il Comune, il 31 dicembre scorso, ha varato il nuovo piano di fuoriuscita del personale precario (ex Legge regionale n. 85 del 1995), stipulando contratti di lavoro a tempo indeterminato e parziale di tipo orizzontale. Si stabilizza la posizione lavorativa di trentaquattro precari. La delibera di giunta, che stabilizza la posizione dei precari entro le loro categorie e gli inquadramenti di appartenenza, è stata resa immediatamente esecutiva.

Per i dipendenti stabilizzati (trentatre unità di categoria «C» ed una di categoria «D» inserite da quattordici anni nell’organico del Comune), è stato approntato un contratto a tempo indeterminato parziale di ventiquattro ore settimanali.

Le leggi finanziarie (2007, 2008) avevano infatti consentito l’assunzione a tempo indeterminato del personale precario che avesse maturato tre anni (compiuti o in itinere) di contratto di lavoro subordinato negli ultimi cinque anni, a ritroso dalla pubblicazione della Finanziaria varata nel 2007. E che l’assunzione nella dotazione organica del Comune avrebbe potuto avvenire previo esperimento di procedure selettive opportunamente attuate: nel personale in forza al Comune, ben settantaquattro unità avevano maturato il requisito dei tre anni e, nel Giugno del 2009, si era proceduto all’avvio della stabilizzazione del personale precario (ex Asu), addivenendo alla stabilizzazione di quaranta di essi.

«Il penultimo atto deliberativo del 2010 – speiga il sindaco Piero Rustico – ha sancito una grande conquista per il Comune. L’Amministrazione è riuscita, dopo un anno dalla stabilizzazione della posizione lavorativa di quaranta dipendenti precari, a siglare un contratto a tempo indeterminato con i restanti trentaquattro. Sin dal 2005, abbiamo perseguito l’obiettivo di eliminare tutte le situazioni di precarietà lavorativa esistenti al Comune, ed esserci riusciti in così breve tempo è motivo di serenità, per aver restituito fiducia e soddisfazione alle aspettative dei dipendenti comunali».