Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1391
ISPICA - 17/11/2010
Attualità - Ispica: per l’accesso al Fondo europeo di sviluppo regionale ambienti

Accordo tra Comune di Ispica e istituti «Einaudi» e «Da Vinci»

Lo schema di convenzione, approvato con deliberazione della Giunta municipale n. 194 del 3 novembre scorso, propone di evitare la frammentazione degli interventi finalizzati alla riqualificazione degli edifici scolastici e promuove un’oculata ripartizione degli investimenti
Foto CorrierediRagusa.it

Gli istituti comprensivi «Einaudi» e «Da Vinci» hanno siglato in municipio, l’accordo di rete con il Comune, inerente all’accesso al Fondo europeo di sviluppo regionale ambienti per l’apprendimento – programmazione 2007, 2013 Pon infrastrutture.

Lo schema di convenzione, approvato con deliberazione della Giunta municipale n. 194 del 3 novembre scorso, propone di evitare la frammentazione degli interventi finalizzati alla riqualificazione degli edifici scolastici e promuove un’oculata ripartizione degli investimenti disponibili ed una pianificazione razionale dell’uso delle risorse utilizzabili.

L’accordo di rete firmato dai dirigenti scolastici Diego Ciranda e Giuseppe Amore e dal sindaco Piero Rustico consentirà alle due scuole comunali di programmare interventi coerenti con quanto disposto dall’avviso congiunto Miur - Mattm in relazione all’efficienza energetica, al porre in norma degli impianti, all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla dotazione di impianti sportivi ed, in generale, al miglioramento degli spazi scolastici.

Gli interventi che si intendono realizzare attraverso l’accesso ai fondi europei sono di ristrutturazione della palestra della da Vinci e la sostituzione di tutti gli infissi dell’Einaudi.

Il Comune, proprietario degli immobili scolastici, si occuperà di predisporre tutti gli atti tecnici ed amministrativi funzionali alla proposta di candidatura.

«L’accordo di rete – spiega il sindaco – predisposto dall’amministrazione comunale ed ideato con i dirigenti scolastici Ciranda e Amore rappresenta un modo nuovo di intendere i progetti, basati sulla concertazione e sulla programmazione preventiva dei metodi di accesso alle risorse economiche messe a disposizione dall’Unione europea. Questa convenzione ci permetterà di essere in prima linea nel reperimento dei fondi e consentirà un più razionale impiego delle risorse destinate ad importanti interventi strutturali per gli edifici scolastici della nostra città».

(Nella foto Amore, Ciranda e Rustico al centro)