Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1428
COMISO - 04/07/2010
Attualità - Comiso: potrebbero cominciare azioni eclatanti contro i ritardi all’aeroporto Magliocco

Digiacomo s´incatena per il Magliocco? «Al prossimo rinvio lo faccio»

Il parlamentare regionale si scaglia contro il «burocraticume romano» e il ministro Tremonti: «Cialtrone sarà il governo romano»
Foto CorrierediRagusa.it

Lo aveva annunciato ed è pronto a farlo! Aveva avvertito dei pericoli del «burocraticume romano» e al prossimo rinvio è pronto a incatenarsi sulla pista dell’aeroporto. L’onorevole Pippo Digiacomo (nella foto) ha tutte le buone intensioni di mantenere la parola e dare seguito alla sua singolare protesta di incatenarsi davanti ai cancelli del Magliocco, qualora la firma del protocollo d’intesa dovesse slittare ancora.

«Ma com´è possibile –afferma- che un´intera classe dirigente rimanga ostaggio dei capricci dei soliti "signornò" annidati negli angoli più oscuri e maleodoranti degli uffici ministeriali? Cosa cercano, gratitudine? Altro? Ma come non si vergognano a ostacolare il percorso di un infrastruttura che si è realizzata con progetto del territorio, fondi comunitari, che si è cofinanziata e s´è pure trovata un gestore privato importante che ha già investito decine di milioni di euro. Certo, abituati come siamo a costruire cattedrali nel deserto che costano allo stato l´ira di Dio di debiti per farle funzionare, questa, che non sembra destinata a fare debiti ma utili, deve essere considerata il nemico da abbattere».

Digiacomo è risentito anche con il ministro Tremonti che due giorni fa ha parlato di un meridione cialtrone, che non sa utilizzare i finanziamenti europei: « E´ questo, signor ministro Tremonti, l´aiuto al meridione virtuoso contro quello cialtrone? Ma chi è in questo caso il cialtrone, mi dica un po´, il meridione o il governo nordista di cui lei è autorevole rappresentante? Queste cose che stanno succedendo a Comiso le avrebbe consentite all’aeroporto di Bergamo «Orio al Serio»? Avrebbe consentito ritardi di anni per inutili scartoffie su problemi pretestuosi (parliamo di un terreno abbandonato per decenni dallo stato dove andavano i bracconieri a cacciare conigli e lepri) oppure per il grande e ricco nord non sarebbero volati gli scecchi? Al prossimo rinvio m´incateno, chi mi ama e anche chi non mi ama e anche lei, signor ministro, mi segua».