Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 243
COMISO - 19/06/2010
Attualità - Comiso: botta e risposta a suon di carta bollata

Assistenza domiciliare, scontro Comune - Artemide

L’assessore Girlando critica la cooperativa, la cui presidente La Terra risponde per le rime Foto Corrierediragusa.it

Botta e risposta a suon di ricorsi, tra l’assessore ai servizi sociali Salvo Girlando e la cooperativa Artemide, esclusa dal bando di gara per la gestione del servizio domiciliare agli anziani. Quasi tre mesi fa, l’assessorato ha predisposto un nuovo bando per tale servizio che è stato affidato alla cooperativa modicana Turi Apara. La Artemide, esclusa, ha inoltrato ricorso al Tar. A distanza di pochi mesi la terza sezione del Tar di Catania boccia il ricorso presentato dalla Cooperativa Sociale Artemide avverso l´aggiudicazione del servizio di assistenza domiciliare agli anziani.

Il giudice amministrativo ha, pertanto, riconosciuto la correttezza della procedura adottata dall´Amministrazione comunale per l´indizione e l´aggiudicazione della gara di evidenza pubblica europea e, conseguentemente, l´attribuzione dei punteggi per la valutazione.

Più precisamente, nel dispositivo della sentenza emessa dal Tar si legge: "Rilevato che il ricorso si presenta allo stato sprovvisto di sufficienti profili di fondatezza anche alla luce delle puntuali osservazioni contenute nel controricorso, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, sezione staccata di Catania, rigetta la domanda cautelare proposta dalla società ricorrente".

Soddisfazione è stata espressa dall´assessore alle Politiche sociali e della famiglia Salvo Girlando : "La trasparenza e la legalità paga – ha dichiarato l´assessore Girlando -. Ero certo della regolarità del bando, redatto con grande scrupolo dal dirigente del settore, Tina Guastella, e dagli uffici, nonchè dell´ottimo lavoro svolto successivamente dalla commissione giudicatrice. Ora arriva la sentenza del Tar catanese che conferma quanto abbiamo sempre affermato».

Ma l’agguerrita presidente della Artemide Rita LaTerra (nella foto), non si è data per vinta ed ha replicato a Girlando: «In merito alla nota diffusa dal Comune di Comiso , consigliamo all’assessore Girlando di non gioire troppo e di non sputare premature sentenze, anche perché, forse il vicesindaco non lo sa, ma esistono altri gradi di giudizio, come il Consiglio di giustizia amministrativo. La nostra Cooperativa, infatti, ricorrerà immediatamente al Consiglio di Giustizia Amministrativa, consapevole di avere due forti alleati: verità e ragione.

La trasparenza e la legalità, delle quali Girlando disconosce significato e portata - conclude Rita La Terra - sono invece oggetto dell’attenzione del giudice ordinario: la giustizia, spesso, ha tempi lunghi e noi non abbiamo fretta».