Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 434
COMISO - 18/05/2010
Attualità - Comiso: segnalata strada sporca e senza via d’accesso

Via mons. Cabbibbo inaccessibile ai netturbini

Una delle principali arterie del centro storico è diventata un vicolo cieco
Foto CorrierediRagusa.it

Nessun accesso alla via mons. Cabbibbo (nella foto). Neanche gli operatori ecologici possono entrare, ed il risultato è evidente. La strada in pieno centro storico costeggia l’antico sagrato della basilica Maria SS. Annunziata ma serve anche l’accesso di alcuni uffici comunali di notevole rilevanza. Quindi gli utenti di quei servizi comunali, passano accanto a lamiere divelte, aghi di pino accumulati da circa un anno, rifiuti di varia natura trasportati dal vento, e volantini risalenti alla Pasqua 2009.

L’accesso, da una parte è stato bloccato poiché il muro di contenimento del sagrato è pericolante, ma dall’altro lato della strada giacciono incontrastati blocchi di pietra divelta per il rifacimento, ormai terminato, ostruendo qualunque passaggio. Nella logica delle cose, si poteva prevedere una recinzione mobile, per consentire, quantomeno, la pulizia di un’arteria che è visibilissima anche ai visitatori che ammirano le bellezze della basilica, ma evidentemente è una soluzione di difficile applicazione.