Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 1159
COMISO - 24/04/2010
Attualità - Comiso: l’assessore alle Attività produttive analizza la crisi dei vari comparti

Caruso: «Contributi a fondo perduto per i giovani»

Sinergia fra gli assessori alle Attività produttive e al Bilancio per sostenere l’imprenditoria giovanile
Foto CorrierediRagusa.it

Interventi specifici e mirati per il comparto produttivo e l’imprenditoria giovanile a Comiso. L’assessore alle attività produttive, Giuseppe Caruso, spiega quali misure sono state inserite nella previsione di bilancio 2010. «Ho raccolto le istanze e le esigenze che provengono da un settore, quello produttivo appunto, che versa in uno stato di enorme difficoltà. Le condizioni asfittiche di tutta l’economia, enti pubblici compresi, colpiscono sempre più intere fette della produttività. Se si analizzano attentamente i dati relativi al nostro territorio, ci si accorge, ad esempio, che sempre meno agricoltori sono in grado di fare investimenti migliorativi nelle loro aziende, soprattutto quelle più piccole».

Secondo Caruso, alcune concause sono da ricercare al di fuori della crisi congiunturale, ma ciò che pesa fortemente oggi, è la drastica riduzione di introiti e, per contro, i costi invariati di gestione delle aziende. Pertanto, la prima misura concertata in seno al bilancio preventivo, contempla il finanziamento di contributi in conto interessi in favore di artigiani, commercianti e agricoltori. «Si nota anche – continua l’assessore - come sempre meno giovani investono nell’imprenditoria, nel commercio, nell’artigianato e nella ristorazione. Ecco perché si è reso necessario intervenire in maniera più specifica ed incisiva».

Secondo le dichiarazioni di Giuseppe Caruso, le somme che, in accordo con il sindaco e l’assessore al Bilancio Raffaele Puglisi, sono state impegnate, saranno destinate nello specifico, a favore dei giovani per i quali verrà emanato un bando per le imprese costituite da giovani che vorranno avviare la propria nuova impresa nel centro storico e che potranno contare su di un contributo a fondo perduto. Per loro, inoltre,è prevista anche l’ istituzione dello sportello impresa giovane coadiuvato da professionisti ed esperti in finanza agevolata che gratuitamente si occuperà di «guidare» l’aspirante imprenditore nel percorso del reperimento fondi per l’avvio della nuova impresa.

«Sono convinto – ha concluso Caruso - che questo apporto farà confluire a Comiso, e per i giovani, circa 1 milione e mezzo di euro di investimenti per le nuove imprese artigiane e commerciali, e sarà strumento concreto di contrasto alla disoccupazione».