Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1461
COMISO - 01/04/2010
Attualità - Comiso: ancora ritardi sul «Magliocco»

La ditta esecutrice dei lavori non ha consegnato l´aeroporto

Il presidente Soaco Lombardi pessimista: «Dopo la consegna si dovranno eseguire i collaudi e ci vorrà più di una settimana». Fra poco, intanto, scoppierà la guerra dei politici per il rinnovo delle cariche Soaco tutte in scadenza il 28 maggio
Foto CorrierediRagusa.it

Slitta ancora la consegna della struttura aeroportuale. Dal luglio 2009, più volte era stato confermato che il termine di consegna da parte della ditta che ha eseguito i lavori al Comune era stabilito per marzo 2010. Marzo è passato e i tempi sono più lunghi del previsto. A supporto di questo, le dichiarazioni rese dal presidente della So.A.Co, Orlando Lombardi ( nella foto ).

«La ditta - spiega il presidente – dovrebbe consegnare la struttura al comune di Comiso, che si dovrebbe occupare di tutti i collaudi della stessa. Una volta eseguiti tutti i controlli che non si effettuano in una settimana, la struttura potrà essere consegnata alla So.A.Co».

Poi ci vorranno altri passaggi per arrivare all’apertura dell’aeroporto. Lombardi ha elencato quali saranno le incombenze della società. Dovranno essere completate le certificazioni Enac, espletati i bandi di gara di evidenza pubblica,già deliberati, per la gestione dei depositi carburanti e per l’acquisto dei mezzi di rampa. Infine, i bandi per l’assegnazione degli spazi commerciali.

E non è ancora finita. « Si aspetta – continua Lombardi – la firma del decreto Matteoli –Tremonti per l’Enav e intanto l’aeronautica militare sta predisponendo le procedure per i servizi di navigazione aerea. Solo dopo avere ottemperato a tutte queste procedure – ha concluso il presidente della So.A.Co – si potranno stipulare i contratti con le compagnie di volo».

Fermo restando che ancora si tratta solo di interlocuzione non definite con alcune compagnie, nel frattempo incombe una scadenza immediata: il prossimo 28 maggio decadranno i Consigli di amministrazione, il presidente So.A.Co e tutto il collegio dei sindaci. La palla, dunque, rimbalzerà alla componente politica che dovrà confrontarsi per decidere a chi assegnare questi ruoli.