Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1156
COMISO - 23/10/2009
Attualità - Comiso: a fronte del ticket raddoppiato rispetto al passato

Comiso: botta e risposta sulla refezione scolastica

Alcuni genitori lamentano l’esiguità dei pasti forniti ai bambini

Refezione scolastica a Comiso: appena 10 giorni dall’inizio, ed è già polemica. Sono molte le lamentele dei genitori in merito alla refezione scolastica a cura del comune. A fronte del ticket che è stato raddoppiato rispetto al passato, alcuni genitori lamentano l’esiguità dei pasti forniti ai bambini. Alcuni hanno segnalato ad esempio, che le mozzarelle da 125 grammi ciascuna, vengono divise in due.

Altri hanno segnalato che la frutta non è fresca. Ma proprio qualche giorno fa, davanti alla lamentela di una mamma, lo stesso responsabile del servizio si è recato presso le cucine site dentro l’ex base Nato, a sorpresa, in compagnia della stessa madre, per verificare quanto lamentato. Dal sopralluogo inaspettato, è risultato che, non solo le cucine erano perfettamente pulite ed in regola, ma che la frutta, non era affatto come segnalato.

Sull’argomento quantità e qualità, è intervenuto l’assessore alla pubblica istruzione, Maria Rita Schembari: «Le diete sono state predisposte dal servizio di medicina scolastica dell´Azienda ospedaliera di Ragusa, nella persona della dott.ssa Maria Terranova, e modulate a seconda della fascia d´età e quindi dell´ordine di Scuola a cui appartengono gli utenti.

I fornitori delle derrate alimentari sono gli stessi che si sono aggiudicati l´appalto per il servizio nei mesi del 2009 in cui si è fornita la refezione, cioè da gennaio a giugno scorsi. È inoltre in fase di realizzazione un regolamento riguardante il servizio di refezione scolastica da parte dell´amministrazione comunale, da sottoporre al più presto all´approvazione dell´organo consiliare. Tale documento, una volta operativo, sarà utile come mezzo di controllo, vigilanza e regolamentazione per tutto il servizio. Tra i punti essenziali dell´importante atto, c´è la nomina di una commissione composta da rappresentanti oltre che dell´amministrazione, soprattutto dei genitori e degli insegnanti, al fine di controllare l´efficienza e la regolarità dell´erogazione del servizio stesso».