Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 480
COMISO - 03/10/2009
Attualità - Comiso: grana ambulanti a posto fisso in arrivo

Giancarlo Cugnata: «Mercatino troppo sporco, lo chiudo»

La minaccia dell’assessore all’Ambiente dopo il blitz al mercato che ha riscontrato lo stato di degrado ambientale lasciato dai commercianti. Contrario l’assesore Didietro, protestano Ascom e ambulanti
Foto CorrierediRagusa.it

Quasi 300 ambulanti a posto fisso rischiano di non potere più vendere il venerdi a Comiso. L’assessore all’ambiente Giancarlo Cugnata (nella foto) sbotta: «Finchè il mercato resterà in questa zona, esigo pulizia, rispetto per l’ambiente e per i residenti che vi abitano. Non si possono lasciare cumuli di sporcizia. Sospenderemo il mercatino finché non si sarà trovata una soluzione ragionevole e concordata».

Il blitz di Cugnata al mercatino settimanale del venerdì pare sia stato determinato dalle numerose lamentele che sono giunte ai suoi uffici in merito all’eccessivo cumulo di spazzatura che rimane in giacenza in pieno centro abitato fino al momento della raccolta. E non è solo questo. Per diverse ore dalla fine del mercatino, in zona si respira un’aria maleodorante causata dai rifiuti organici.

Nei fatti, da anni si cerca una diversa allocazione di quello che è uno dei più grossi mercatini nella zona ipparina, ma l’unica soluzione percorribile sarebbe l’individuazione di un’area al di fuori dell’abitato, ed appositamente attrezzata. Contro Cugnata si sono levate le voci degli ambulanti, dell’assessore alle attività produttive Salvo Dipietro, e del presidente della locale Ascom, Salvatore Digiacomo. Insomma una presa di posizione netta e massiccia contro una iniziativa che non apporterebbe alcun giovamento al comparto produttivo che è già fortemente vessato da molteplici fattori.

«Abbiamo già convocato per martedì – ha spiegato Dipietro – una riunione presso la sala Pietro Palazzo, con tutti gli ambulanti per spiegare esattamente come devono comportarsi durante le ore di vendita, e soprattutto dopo. Non ho alcuna intenzione di creare problemi o disagi ai commercianti ed è per questo che all’incontro parteciperà anche il sindaco».