Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1404
COMISO - 23/06/2009
Attualità - Comiso: la crisi universitaria colpisce anche la città casmenea

Per carenza di iscritti e per debiti, Informatica addio

Calano gli iscritti da 100 a 10; crescono i debiti, un milione di euro da pagare. Studenti costretti ad andare a Catania

Chiude definitivamente a Comiso la facoltà di informatica applicata che, già da tempo, faceva acqua. Le iscrizioni inizialmente erano molte, si parlava di circa 100 giovani iscritti che però, nel corso degli anni sono andati scemando sino a ridursi a poco più di una decina. Ma le motivazioni vanno più a fondo. Il debito contratto dal comune di Comiso si aggira a circa un milione di euro mai saldato, se non qualche acconto.

«Chiediamo il rispetto degli impegni assunti dall’università: completare l’ultimo anno di corso di Informatica a Comiso - dichiara l’assessore comunale alla pubblica istruzione Maria Rita Schembari - lotteremo contro questa decisione improvvisa del Senato Accademico».

Della soppressione della facoltà sita all’interno del Centro Euromediterraneo d’Eccellenza, si sapeva già dal 2008, ma gli impegni presi comprendevano il completamento degli studi per gli iscritti dell’ultimo anno. Con una semplice lettera invece, il Senato Accademico liquida tutto. Gli studenti rimasti dovranno trasferirsi in altre facoltà. La più vicina quella di Catania.