Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 768
COMISO - 02/05/2009
Attualità - Comiso: la struttura ortofrutticola aprirà solo di pomeriggio

Comiso: ordine al mercato, cambiano le regole d’accesso

In via sperimentale dal 18 maggio al 31 dicembre ’90, si entra dalle 16 alle 18. Gli operatori condividono la scelta

Il mercato ortofrutticolo comunale cambia look e orari d’accesso in maniera radicale. Si parte dagli orari di apertura. Dopo anni la nuova commissione insediatasi proprio ieri, ha deciso di rompere con gli schemi passati e di proporre una nuova «tabella di marcia».

Dal 18 maggio fino al 31 dicembre 2009, in via del tutto sperimentale, il mercato aprirà i battenti solo in orari pomeridiani. Dalle 16 alle 18 tutti i giorni, escluso il sabato che sarà aperto solamente di mattina. I rivenditori ortofrutticoli potranno effettuare i loro approvvigionamenti giornalieri.

La proposta ha riscontrato il plauso di tutti i produttori agricoli presenti al mercato ortofrutticolo di Comiso. La scelta tra l’altro, è scaturita da diverse esigenze. Prima tra tutte, la necessità di immettere nei mercati prodotti freschi. Infatti, durante le ore mattutine, il prodotto ortofrutticolo venduto era la rimanenza del giorno precedente. Il che ha determinato anche un altro problema: quello del bassissimo costo del prodotto che, se invenduto, doveva essere gettato.

Il secondo motivo è stato quello di alleviare di molto il lavoro degli operatori che, abitualmente lavorano dalle 4 di mattina sino alle 20 di tutti i giorni. Con questo nuovo orario condiviso da tutti, gli operatori, contabili per primi, saranno impegnati dalle 14 alle 20 tutti i giorni, sabato e domenica esclusa. Una soluzione sicuramente rispettosa del lavoro e delle condizioni minime di dignità del lavoro.