Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 896
COMISO - 29/04/2009
Attualità - Comiso: positivo per i dipendenti l’incontro in Prefettura

Comiso: sulla querelle depuratore decide il prefetto

Fanara: "Revocare le lettere di licenziamento e assegnare 45 giorni di proroga per concludere le procedure»

È stata finalmente scritta la parola fine sulla lunga vicenda legata ai 7 dipendenti del depuratore di Comiso. Si è infatti tenuto ieri l’incontro con il prefetto Carlo Fanara, richiesto dalle 7 maestranze e dal loro legale, l’avv. Angela Barone.

All’incontro hanno partecipato il sindaco Alfano, l’assessore all’ambiente Cugnata, i rappresentanti della GTA, la società che gestisce il servizio di depurazione. Alla fine dell’incontro, il prefetto ha fatto revocare le 7 lettere di licenziamento inoltrate ai dipendenti, ha chiesto una ordinanza di proroga del servizio di altri 45 giorni a decorrere dal 3 di maggio, durante i quali dovranno essere espletate tutte le procedure per l’assegnazione del servizio a nuova gestione tramite bando di gara. Fatto salvo ovviamente, che il personale attualmente in servizio, verrà assunto dalla nuova società che andrà a gestire il depuratore di Comiso, Pedalino, ed aeroporto Magliocco.

Resta ancora un ultimo nodo da sciogliere, ed è quello legato alle ore di lavoro che dovranno svolgere i dipendenti. Nel bando sono previsti contratti part-time di 28 e 14 ore. Ma su questo, gli operatori del depuratore, hanno già annunciato che continueranno la loro battaglia.