Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 705
COMISO - 18/04/2009
Attualità - Comiso: dal camposanto casmeneo parte la rivoluzione tecnologica

Dai lumini al fotovoltaico, per «dare luce ai defunti»

L’assessore Dipietro: «Riconvertiremo l’illuminazione del cimitero nel fotovoltaico»

Sono circa duemila gli impianti ordinati dall’impresa «Casmenea Impianti Elettrici» e in buona parte installati all’interno del cimitero comunale nell’ambito del progetto «Diamo luce ai nostri defunti», promosso dal Comune e realizzato dall’impresa presieduta da Giuseppe Cucinotta.

In estate, su «Corriere di Ragusa» avevamo parlato di una iniziativa originale che riguardava i mini impianti fotovoltaici presso il cimitero comunale di Comiso. Già dall’inizio, l’impianto di questi «lumini» a energia solare, aveva suscitato molta curiosità. Le singole lampade votive, alimentate ciascuna da un pannello fovoltaico, possono essere facilmente installate sia nelle cappelle sia sulle tombe a monumentino.

Secondo l’assessore ai servizi cimiteriali, Salvatore Dipietro, si tratta di una utilissima innovazione tecnologica che sta riscuotendo un crescente successo. Il sistema ideato da Cucinotta è semplice ed efficace. Cosa ancora più importante, si produce energia pulita, quindi rispettosa dell’ambiente perché non inquinante, con notevole risparmio anche di risorse economiche».

Si tratta di un esperimento- ha concluso Dipietro- che abbiamo avviato l’estate scorsa e che ha dato buoni risultati nella prospettiva di riconvertire l’illuminazione dell’intero cimitero nel fotovoltaico coerentemente con la politica intrapresa dall’amministrazione Alfano che intende, gradualmente, dotare gli edifici pubblici di pannelli fotovoltaici per soddisfare il proprio fabbisogno energetico.»