Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1191
COMISO - 21/03/2009
Attualità - Comiso: aspettando il decollo dall’aeroporto

A settembre volo al Magliocco con le «Frecce tricolore»?

Il sindaco Alfano ci crede, il presidente Soaco Lombardi frena: «Serve la certificazione Enac»

l sindaco di Comiso Giuseppe Alfano sembra esserne certo: il 13 settembre da Comiso partiranno i primi voli, proprio in occasione dell’esibizione delle «Frecce tricolore». Data auspicabile per tutti anche se qualche perplessità è ancora «nell’aria». Nei fatti pare che la struttura aeroportuale potrebbe essere consegnata alla So.A.Co ( società di gestione) entro quella data.

Ma da lì ad essere operativa la certezza non è assoluta. A smorzare l’entusiasmo del sindaco interviene il presidente della So.A.Co. «Siamo ancora nella sfera delle ipotesi – dichiara Orlando Lombardi, presidente della società di gestione – è fuor di dubbio che tutte le azioni sono finalizzate ad accorciare i tempi di funzionalità della struttura aeroportuale, ma manca ancora una delle certificazioni più importanti che è quella dell’ENAC che, senza intoppi dell’ultima ora dovrebbe essere consegnata entro la fine di luglio 2009».

Sull’aeroporto di Comiso i riflettori continuano ad essere accesi sin dalla posa della prima pietra. Dopo le polemiche legate alla sua reintitolazione a Vincenzo Magliocco, nome originario dal 1935 al 2006 quando fu invece intitolato a Pio La Torre, fino ad oggi dove la struttura non ancora funzionale, pare debba competere con un’altra struttura aeroportuale che dovrebbe sorgere a Centuripe ( Enna ) con i finanziamenti di una holding cinese.