Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 679
COMISO - 16/03/2009
Attualità - Comiso: arriva la videosorveglianza

Comiso: l´occhio del Grande fratello per la sicurezza

Stanno altresì per essere avviati tre cantieri di lavoro grazie ad un finanziamento di 320mila euro per il centro storico

Ultimo giro di vite per quanto riguarda l’istituzione del servizio di video sorveglianza a Comiso. A darne notizia l’assessore ai servizi tecnici Michele Zisa. «Grazie al finanziamento che abbiamo ottenuto, siamo stati in grado, in tempi celeri, di offrire alla città questo indispensabile servizio, in un momento in cui i cittadini stessi chiedono più controlli sul territorio.»

«Abbiamo messo in campo tutto ciò che di nostra competenza – ha continuato Zisa – anche perché oltre alla cittadinanza, questo servizio ci è stato richiesto fortemente dagli operatori del comparto produttivo locale quali, ad esempio, i commercianti. Del resto ho notato grande disponibilità da parte delle forze dell’ordine, in particolare da parte del Comandante di Polizia Municipale, Antonio Fiorile, che metterà a disposizione alcuni locali presso gli uffici di sua competenza, per l’istallazione della centrale operativa, in modo da potere garantire tutte le norme previste dalla legge, compreso il trattamento dei dati dei cittadini in ottemperanza alla normativa sulla privacy.»

Accanto al servizio di video sorveglianza, Zisa ha anche annunciato che stanno per essere avviati tre cantieri che vedranno impegnate circa 60 persone. Si tratta di lavori concernenti il rifacimento delle strade del centro storico che ruotano attorno all’antica piazza Fonte Diana. «Abbiamo ottenuto un finanziamento di 320 mila euro dall’assessorato regionale al lavoro- ha commentato l’assessore Zisa – grazie ai quali oltre al rifacimento di buona parte delle strade del centro, avremo la possibilità di dare lavoro per 74 giorni a 60 persone.»