Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 481
COMISO - 13/01/2009
Attualità - Comiso- Svolta positiva per i lavoratori del depuratore.

Depuratore, gli operai sospendono l´occupazione

Decisivo il parere dell’avvocato Angela Barone e il buon senso fra le parti. Foto Corrierediragusa.it

Si conclude positivamente l’odissea dei 5 lavoratori che dal 31 dicembre hanno vissuto sulla lama del rasoio per la nota querelle con il Comune di Comiso.

All’accordo consensuale fra le parti si è arrivati a seguito del parere fornito dall’avvocato Angela Barone. Il legale nominato dai dipendenti del depuratore ha evidenziato che l’ordinanza sindacale n. 43, che prevede il proseguimento del servizio fino al 3 maggio 2009, non è stata mai ritirata e che quindi è prematuro chiedere seduta stante ai lavoratori di accondiscendere alla proposta concorsuale. Alla trattativa hanno partecipato anche il segretario Uil Emanuele Interdonato e gli assessori Giancarlo Cugnata e Michele Zisa.

Il sindaco Giuseppe Alfano, dunque, può adottare tutti i mezzi in suo potere per fare rispettare l’ordinanza perché la legge regionale prevede per i servizi ambientali gestioni dirette per un massimo di due anni.

Adesso il passo successivo dell’amministrazione dovrebbe essere proprio quello di chiedere un parere ufficiale all’ assessorato regionale agli Enti locali allo scopo di fare osservare in qualunque modo l’ordinanza e di rinviare di due anni il problema legato al depuratore.

(Nella foto in alto la sede del comune di Comiso)