Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 734
COMISO - 19/12/2008
Attualità - Comiso - La protesta del sindaco Giuseppe Alfano

Comiso: servizio 118 a singhiozzo

Molto spesso l’ambulanza è in fermo tecnico
Foto CorrierediRagusa.it

«118» a singhiozzo a Comiso: il sindaco Giuseppe Alfano protesta con la Sise e la Centrale operativa di Catania.

A Comiso il «118» funziona male. Molto spesso l’ambulanza è in fermo tecnico, ossia non può intervenire in quanto manca uno dei due operatori, in malattia oppure comandato in un’altra città per rimpiazzare un collega assente. In diverse occasioni, pertanto, l’autoambulanza non ha potuto assicurare il soccorso e il trasporto di persone ferite o malate. Il disservizio è stato segnalato all’Amministrazione comunale da numerosi cittadini oltre che dagli operatori dell’ospedale «Regina Margherita».

Il sindaco Alfano ha già rappresentato la gravità della situazione a Giacomo Stagno D’Alcontres, presidente della «Siciliana servizi emergenza spa» che gestisce il servizio «118» in Sicilia. D’Alcontres ha espresso la propria disponibilità e nei prossimi giorni incontrerà il primo cittadino allo scopo di pervenire a una soluzione definitiva del problema. Il sindaco chiederà anche che sulla autoambulanza sia sempre presente un medico in modo da assicurare l’efficacia del primo soccorso.

«Certamente quello dei servizi di emergenza - dichiara il sindaco Alfano - è un settore della sanità in cui sarebbe profondamente sbagliato risparmiare. Occorre pertanto che la Regione stanzi ulteriori fondi in modo da potenziare l’organico del «118» evitando disservizi come quelli che si verificano nella nostra città».