Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 420
COMISO - 29/10/2008
Attualità - Comiso - Il presidente Lombardo interessato alla Soaco

L´aeroporto stuzzica la Regione ma è snobbato dalla Provincia

Anche Ragusa è pronta a cedere la spiaggia di Punta Braccetto Foto Corrierediragusa.it

Un salvagente per le casse del comune di Comiso? Forse. E’ di queste ultime ore la notizia che la regione Sicilia, potrebbe acquistare delle quote. Ovvero, il presidente Raffaele Lombardo (nella foto) ha fatto sapere che sarebbe disposto ad acquistare una parte della restante percentuale del comune di Comiso.

Come si sa, dopo la vendita di quote alla Sac, all’ente Comune è rimasto il 35 per cento di proprietà . di questo 35%, pare che la regione ne voglia la metà anche se l’operazione non sarà del tutto possibile poiché delle quote devono restare per essere riservate agli altri enti locali che vogliano entrare a far parte del consorzio di gestione pubblica. Il sindaco Giuseppe Alfano si è dichiarato soddisfatto di questa disponibilità. Non è da escludere comunque che se l’operazione andasse in porto, sarebbe sicuramente una bella boccata d’ossigeno per un comune che a detta della neo amministrazione di centro destra, è molto vicino al dissesto. L’entità della eventuale somma che andrebbe nelle casse comunali, non è ancora stata calcolata, ma sicuramente non si tratterebbe di «bruscolini».

Vero è pure che prima delle dimissioni di Cuffaro, anche l’ex sindaco Digiacomo aveva cercato di andare nella stessa direzione, ma sotto il governo Cuffaro, non si concretizzò nulla.

Ricordiamo che anche il comune di Ragusa sembra interessato all’acquisto di quote, facendo cambio con la frazione di punta Braccetto, zona balneare ricadente per metà nel comune di Ragusa e per metà in quello di Santa Croce. Restano invece luci ed ombre sulle motivazioni dal passo indietro fatto qualche mese fa dalla provincia regionale di Ragusa che, prima si era impegnata per una somma di un milione e duecento mila euro, e poi invece, si è ritirata adducendo motivazioni poco convincenti.


E INTANTO E´ TEMPO DI CONVEGNO

Un convegno dedicato all’aeroporto «Vincenzo Magliocco» di Comiso si svolgerà in due giornate al Teatro Naselli su iniziativa dell’Amministrazione Comunale.

La prima giornata, intitolata «Il perché di una riconferma», si terrà domani alle 18,30 e sarà dedicata all’argomento oggetto in queste settimane di un intenso dibattito e cioè il ripristino della vecchia denominazione dell’Aeroporto al Generale Magliocco. Il programma prevede, dopo il saluto del sindaco Giuseppe Alfano, gli interventi del dott. Alessandro Ortenzi (storico e giornalista), del dott. Giancarlo Francione (autore del libro «Aquile sugli Iblei»), del Generale Giuseppe Trimarchi e del dott. Francesco Mario Magliocco (nipote del Generale Magliocco). I lavori saranno moderati dal giornalista Giovanni Cappello.

La seconda giornata del convegno, intitolata «Il perché di un aeroporto», si svolgerà venerdì alle ore 9,30 e sarà invece incentrata sulla prospettive di sviluppo dell’infrastruttura. Dopo il saluto del sindaco Giuseppe Alfano si prevedono gli interventi dell’ingegnere Gaetano Mancini (presidente Sac), del dottor Nino Bardaro (direttore Enac Catania) e dell’avvocato Ivan Maravigna (amministratore delegato Soaco). Sono altresì previsti interventi di responsabili di compagnie aeree e di tour operator della Sicilia. I lavori saranno moderati dal giornalista Mario Papa.