Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1196
COMISO - 27/06/2016
Attualità - I locali dove si offre intrattenimento musicale dovranno adeguarsi per non incorrere in pesanti sanzioni

Comiso: sindaco emana ordinanza "anti fracassoni"

In un’area delimitata da Castello Aragonese, viale della Resistenza, via Generale Amato, corso Vittorio Emanuele, via Papa Giovanni XXIII Foto Corrierediragusa.it

Stop all’inquinamento acustico. L’ordinanza del sindaco Filippo Spataro pone paletti ben precisi per rendere il centro storico più godibile soprattutto nelle serate estive e nel contempo garantire ai residenti la quiete necessaria. L’ordinanza fa seguito a quanto deciso in Prefettura dove sono state impartite precise direttive ai sindaci.

Regole più severe, dunque, per quanti ospitano gruppi musicali nei loro locali o diffondono musica attraverso altri impianti. In un´area delimitata da Castello Aragonese, viale della Resistenza, via Generale Amato, corso Vittorio Emanuele, via Papa Giovanni XXIII, via Giuseppe Morso, i locali potranno fare diffusione musicale (entro i limiti di decibel consentiti) solo fino all´una di notte. L´ attività all´ aperto è consentita solo per tre ore, nella fascia dalle 20 alle 24, solo con autorizzazione della Polizia municipale. Le sanzioni vanno da 1032 a 10.329 euro. L´ ordinanza è valida fino al 31 dicembre.