Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1124
COMISO - 09/08/2008
Attualità - Comiso - I progetti a breve e media scadenza della nuova giunta

Settembre casmeneo ridotto
e servizi potenziati

Destinati al massimo 100mila euro per la manifestazione Foto Corrierediragusa.it

Progetti a breve e lunga scadenza nella «neo nata» giunta di centro destra a Comiso.

Non è un mistero il fatto che più volte durante la campagna elettorale, si era sentito dire che se avesse vinto il centro destra, molte cose sarebbero state soppresse, e molti servizi tagliati. Vero o no, il vice sindaco attuale con delega ai servizi sociali, Salvo Girlando (nella foto), sta già cominciando a studiare come riuscire a potenziare i servizi già esistenti. « Abbiamo più volte ribadito» dichiara Girlando, « che avremmo mantenuto tutte le cose positive e necessarie, potenziandole e , laddove necessario, migliorandole». Nessuna soppressione dunque, per quanto riguarda al momento, i servizi ad anziani, meno abbienti, disabili e famiglie a basso reddito.

Per il resto, ha ancora dichiarato Girlando, non verranno soppresse quelle kermesse che sono da anni appuntamenti fissi per la città, come ad esempio il Settembre Casmeneo, o l’isola dei mestieri, manifestazioni che risalgono addirittura agli anni ’80.

Per il settembre Casmeneo, il neo assessore al bilancio, Raffaele Puglisi, ha ribadito che la neo amministrazione sta puntando sull’economicità della kermesse, che dovrebbe essere circoscritta massimo a 100 mila euro, di cui una parte recuperata attraverso gli sponsor, mantenendo tuttavia le caratteristiche che la contraddistinguono da tempo. Probabilmente, saranno ridimensionati i tempi di durata della manifestazione che sembra essere già alle porte, infatti dovrebbe durare dai 10 ai 15 giorni in tutto, cosa questa, secondo Puglisi, che dovrebbe già fare risparmiare delle somme, senza sminuire la caratura degli spettacoli.

Per ciò che invece concerne la promozione artigianale, realizzata a Comiso sotto diverse nomenclature ( mestieri in piazza, arteemestieri, isola dei mestieri ), è stata confermata anche la sua realizzazione, magari, cambiando il nome. Punto fermo della manifestazione, sarà soprattutto la promozione dell’artigianato locale che deve essere rilanciato e valorizzato.