Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1418
COMISO - 19/07/2008
Attualità - Comiso - Vertice palermitano sul futuro del "Pio La Torre"

Entro dicembre saranno ultimati i lavori dell´aeroporto

Elencati gli adempimenti da intraprendere per lo start-up Foto Corrierediragusa.it

Un incontro si è svolto a Palermo nella sede dell’Assessorato Regionale ai Trasporti, su convocazione del suo dirigente Vincenzo Falgares, per fare il punto sullo stato dei lavori dell’aeroporto di Comiso e degli adempimenti da intraprendere per il cosiddetto start-up dell’infrastruttura una volta completata. Alla riunione hanno partecipato il sindaco Giuseppe Alfano, accompagnato dal responsabile unico del procedimento ing. Nunzio Micieli, e l’amministratore delegato di Soaco Ivan Maravigna. Per l’assessorato era presente anche il funzionario del servizio trasporti architetto Giacomo Rotondo.

Nel corso dell’incontro, definito proficuo da tutti i partecipanti, si è preso atto sui tempi di completamento e collaudo dell’aeroscalo (entro il dicembre di quest’anno, così come confermato in questi giorni) nonché di certificazione della spesa e sugli adempimenti che la società di gestione deve mettere in atto per l’avvio dell’attività, attraverso le sinergie di tutti gli enti coinvolti (Enac, Enav, etc). Dal canto suo il sindaco Alfano ha annunciato ogni azione diretta a rendere il più proficuo e snello possibile il rapporto tra tutte le parti in causa e fare in modo che si risponda in tempi celeri alla volontà (manifestata anche dal rappresentante della Soaco) di far partire subito l’attività aeroportuale, tenendo conto che l’aeroporto deve essere inteso ad utilizzo pubblico in relazione alle norme imposte dal codice della navigazione.

Sia il Comune che la Soaco hanno confermato quindi che l’aeroporto sarà pienamente operativo entro il 2009 e sarà pronto a sostituire Catania allorquando Fontanarossa chiuderà per quattro mesi (a cavallo tra il 2009 e il 2010) per gli annunciati e necessari lavori di manutenzione straordinaria alla pista ed altri indifferibili interventi.

Il primo cittadino ha comunque sottolineato che «l’aeroporto di Comiso dovrà avere una sua autonomia nel senso che, al di là dell’ausilio che potrà dare allo scalo catanese, non potrà essere legato alle sue sorti ma dovrà contare su una propria autodeterminazione non solo sul piano organizzativo ma anche infrastrutturale».

Intanto l’assessorato ai lavori pubblici ed ai servizi tecnologici di Comiso ha avviato una attenta ricognizione sullo stato dei lavori pubblici che l’Amministrazione comunale ha in itinere e, parallelamente, sullo stato dei servizi con particolare riguardo alla problematica della filiera dell’acqua.

«Comiso è fortunata ad avere risorse idriche tali di consentire l’approvvigionamento del fabbisogno d’acqua per l’utenza, se è vero che essa è e sarà ancora di più nel futuro una materia prima preziosissima. Ciò nondimeno si deve pensare al domani e i cambiamenti climatici in atto non autorizzano a stare tranquilli ? dichiara l’assessore al Lavori Pubblici, Michele Zisa -. Per questo l’Amministrazione comunale pone particolare attenzione al reperimento delle risorse, alla loro tutela, alla distribuzione e al corretto utilizzo. In questo l’Amministrazione comunale si avvarrà del valido e convinto sostegno di tutti i dipendenti comunali, a partire dagli operatori che sono in prima linea per finire ai tecnici, non dimenticando il fondamentale apporto che tutti i cittadini comisani sono chiamati a dare. Bisogna, infatti, valorizzare anche nel quotidiano di ciascuno di noi l’importanza della risorsa idrica evitando gli sprechi».

Nei prossimi giorni, l’assessore Zisa, insieme ai tecnici comunali, visiterà tutti i siti di estrazione e pompaggio al fine di verificare la situazione della rete idrica cittadina. I cittadini, oltre ad evitare un uso indiscriminato e superfluo dell’acqua, sono invitati a segnalare all’Amministrazione eventuali anomalie e guasti.

(L´aeroporto visto dall´alto nella foto gentilmente concessaci dall´aeroclub "Angelo D´Arrigo" di Comiso)