Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 791
COMISO - 16/07/2008
Attualità - Comiso - La serata in onore di Fiorella Migliore

Comiso ha festeggiato la sua Miss

Miss Italia nel mondo per la prima volta nella città dei suoi avi Foto Corrierediragusa.it

Per la prima volta nella città dei suoi avi. Fiorella Migliore, che da 25 giorni indossa la fascia di «Miss Italia nel Mondo» è giunta ieri a Comiso, nella città dove nacquero i suoi nonni, emigrati poi in Paraguay. Non era mai venuta in Italia, Fiorella, è arrivata a giugno per la finale di Jesolo che, inaspettatamente, le ha cambiato la vita. Fiorella è diventata la Miss Italia nel Mondo, la più bella tra le ragazze figlie di emigrati italiani che vivono all’estero. E’ iniziato per lei il lungo tour con l’ambitissima fascia di Miss Italia e con la corona da Miss Italia.

Proprio la sua vittoria ha indotto gli organizzatori a scegliere Comiso per le selezioni provinciali di Miss Italia, che ha visto ieri sera la presenza di 28 ragazze, provenienti dalle province di Ragusa e Siracusa. Tra queste, la maggior parte, otto in tutto, provenienti da Vittoria, sei da Siracusa e le altre da varie città siciliane.

Ha vinto Jessica D’Amore, di Floridia, 19 anni, a seguire altre ragazze di Siracusa, Solarino e Vittoria. Ma l’ospite d’onore della serata è stata Fiorella Migliore che, insieme alla bellissima Antonella Carfi, la Miss Italia dello scorso anno, una ragazza residente in Svizzera, anche se il papà è originario di Ramacca e la mamma è abruzzese.

Fiorella ed Antonella sono arrivate a Comiso nel pomeriggio, guidate per un breve giro nella città, per conoscere i luoghi dei loro nonni, incontrare i parenti e gli amici che conobbero, nel periodo bellico, Peppitto Migliore, prima che questi emigrasse in Paraguay. Fiorella ha visitato i principali monumenti è stata, tra l’altro, nella Basilica dell’Annunziata, poi nel vicino circolo, che ancora conserva la foto di Francesco Lauretta, anch’egli parente del nonno, intento a giocare a scacchi con Gesualdo Bufalino. Alle 19,30, è seguito il breve incontro con il sindaco e con il consiglio comunale, nel giorno del suo insediamento. Tanta emozione e tanta gioia nelle parole di Fiorella, che non ha mancato di palesare la felicità per aver conosciuto la città dei suoi nonni.

Dopo la serata trascorsa a Comiso, Fiorella e Antonella proseguono il loro tour. Fino a settembre continueranno a solcare, insieme, le piazze e le passerelle di tutta Italia e anche all’estero. Poi Fiorella sarà da sola a rappresentare, per un anno, la bellezza italiana nel mondo. Fiorella tornerà a Comiso il 31 agosto. Nella serata finale di «Ragusani nel mondo» le verrà assegnato un premio speciale. E la sua città si prepara a tributarle, ancora una volta, un omaggio carico di affetto e di amicizia.