Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 660
COMISO - 07/07/2008
Attualità - Comiso - Alla donna fu rubata la carta di credito

Disavventura di una comisana con Tim: penale per un disguido

La Tim appioppò 350 euro nonostante il furto della carta bloccata, sulla quale venivano addebitate le rate del contratto Foto Corrierediragusa.it

Tim tutto compreso?ma proprio tutto! Lo ha sperimentato a sue spese una signora di Comiso, A.I., 45 anni, quando sfortunatamente nel mese di febbraio subì il furto del portafoglio. Qualche mese prima la signora aveva aderito all’offerta "Tim tutto compreso", con addebito delle rate mensili tramite rid ( carta di credito).

Subito dopo il furto, la signora fece bloccare la carta, quindi all’addebito successivo del gestore telefonico, la rata tornò al mittente. Scattò così la penale prevista per contratto. 350 euro che, stranamente, furono comunque addebitati su di una carta di credito bloccata. Poco male. La gentile operatrice del 119, comunicò che, subito dopo la riattivazione dell’offerta, alla signora sarebbe stata restituita la salata penale.

Ma la signora scoprì a sue spese che la restituzione non era così immediata come la penale, o costo dell´operatore, come viene definita adesso. Infatti, un altro gentile operatore del 119, comunicò , sotto pressante richiesta della signora, che per motivi di contabilità interna di Tim, nella più rosea delle ipotesi la somma detratta di 350 euro sarà restituita nell’arco di 60 giorni. Se tutto andasse bene, alla signora verranno restituiti i 350 euro solo verso la metà di agosto.

E dire che funziona tutto in automatico. Ma l’ultima risposta di un operatore è stata: « E´ la procedura Tim. Tutto compreso».