Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1467
COMISO - 05/07/2008
Attualità - Comiso - Botta e risposta tra Schembari e Latino

Comiso: fa discutere il Pedibus estivo

Al centro del dibattito l’integrazione dei bambini disabili Foto Corrierediragusa.it

In merito ad alcune affermazioni del neo assessore comunale alla pubblica istruzione Maria Rita Schembari, interviene Ivana Latino (nella foto), ex assessore ai servizi sociali ed oggi consigliere comunale in rappresentanza del Pd.

Il neo assessore aveva dichiarato, per ciò che concerne il progetto Pedibus Estivo, che non si potevano integrare bambini portatori di handicap molto grave, poiché l’ ente comune non è in possesso di adeguati mezzi di trasposto per i diversamente abili.

A tal proposito interviene Ivana Latino, della quale riportiamo in maniera integrale le dichiarazioni:
«Nell’ottica e nella prospettiva di fare un lavoro di opposizione costruttivo, vorrei informare il neo assessore Schembari che già da diverso tempo il comune è dotato di un adeguatissimo ed appositamente attrezzato mezzo di trasporto che è stato ampiamente utilizzato in quest’ultimo anno da tutte le scuole (dell’obbligo e secondarie) che ne hanno fatto richiesta per le attività progettuali nel territorio.

Tra l’altro, come amministratori di centro sinistra, siamo riusciti a fornire questo indispensabile servizio a costo zero per l’ente, poiché abbiamo avuto il contributo di numerosi sponsor, dotati di forte senso civico che hanno reso possibile l’acquisto del mezzo specifico per i diversamente abili, grazie all’iniziativa promossa dalla «mobilità gratuita garantita». Questo pulmino, denominato della solidarietà, è stato spesso usato anche per il trasporto degli anziani e dei non vedenti, per dar loro la possibilità di fare qualche passeggiata.

Mi rendo comunque conto, che ci vogliono i giusti tempi tecnici per la neo amministrazione, per entrare in possesso di tutte quelle informazioni e tutte quelle adeguate conoscenze che, in futuro, consentiranno ai nuovi assessori di centro destra, di essere a conoscenza di tutto ciò che è già esistente al comune di Comiso. Per questo, auguro un proficuo lavoro ed una doverosa continuità amministrativa.»