Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 702
COMISO - 22/10/2014
Attualità - Consegnati i lavori per la realizzazione dell’impianto coperto «21 marzo»

Comiso, nascerà in 70 giorni impianto sportivo polivalente

La struttura ospiterà discipline come pallacanestro, pallavolo e pallamao. «E’ conforme alle norme richieste dal Coni»- afferma il vice sindaco Gaetano Gaglio
Foto CorrierediRagusa.it

Un’opera urbana da realizzare dà lavoro e muove l’economia. Vale la pena darne risalto. A Comiso nei giorni scorsi il sindaco Filippo Spataro e il vice Gaetano Gaglio (foto) hanno consegnato i lavori per la realizzazione del nuovo impianto sportivo polivalente coperto «21 Marzo», finanziato dal ministero dell´Interno – Piano Azione Giovani – Iniziativa «Io gioco legale» per un importo complessivo di euro 508.000. L´opera sarà realizzata dall´impresa Pinto-Vraca di Patti, direttori dei lavori sono l´ingegnere Davide Grazioso, l´ingegnere Giuseppe Sellini e l´architetto Pasquale Zago, rup è l´ingegnere Nunzio Micieli.

Colpisce la certezza della data di consegna. I comisani non dovranno contare anni o mesi per vedere la nuova struttura polivalente, ma giorni. Per l’esattezza 70 giorni: due mesi e 10 giorni. «I lavori che andiamo ad iniziare riguardano la realizzazione di un impianto di esercizio coperto mediante una tensostruttura ad archi in legno – dichiara il vice sindaco con delega ai Lavori pubblici Gaetano Gaglio (nella foto il primo da sinistra) -. Il nuovo impianto, una volta completato, potrà ospitare pallacanestro, pallavolo e pallamano. Sarà inoltre realizzato un blocco servizi conformemente alle norme richieste dal Coni per tale tipologia di impianti e potrà rispondere alle esigenze delle società sportive per allenamenti e soprattutto per le attività dei settori giovanili».

«E´ con vivo compiacimento che diamo inizio a questi lavori perché l´iter per realizzare l´opera è stato lungo e laborioso – commenta il sindaco Filippo Spataro -. Siamo riusciti a recuperare un finanziamento praticamente revocato grazie a una interlocuzione proficua e intensa col ministero degli Interni, a riprova dell´attenzione che l´Amministrazione comunale riserva allo sport e all´impiantistica sportiva completando e valorizzando anche le opere ereditate».

Subito dopo, sindaco e vice sindaco hanno effettuato un sopralluogo presso lo stadio comunale per verificare con la società di gestione il rapido superamento delle criticità che non hanno consentito all´impianto di ottenere l´agibilità. E´ stato fissato un cronoprogramma degli interventi che, entro venerdì 24 ottobre prossimo, renderanno la struttura in regola. La prossima settimana sarà convocata pertanto la Commissione di vigilanza per la verifica dei lavori sostenuti e la conseguente concessione dell´agibilità.