Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 994
COMISO - 27/05/2008
Attualità - Comiso - Brutta sorpresa per le 30 famiglie dei piccoli alunni

Chiusa la scuola materna
Sant´Antonio: non è a norma

Sotto l’aspetto igineico sanitario e dell’edilizia Foto Corrierediragusa.it

Arriva inaspettata tra capo e collo la chiusura della scuola materna Sant’ Antonio (nella foto). Questo fine settimana non è stato proprio foriero di buone notizie per le 30 famiglie che avevano i bambini in questa scuola. La decisione è stata assunta dall’ufficio sanitario che , dopo un sopralluogo effettuato nei locali adibiti ad asilo, non li ha reputati idonei secondo le leggi sull’edilizia e sulle norme igienico sanitarie.

Ovviamente non sono mancati i commenti dei due schieramenti politici in competizione per le amministrative 2008. il primo ad intervenire è stato Giuseppe Alfano, candidato del centro destra, che ha accusato l’amministrazione uscente, di non avere provveduto a cercare soluzioni migliori per allocare i trenta bambini che, a detta di Alfano, aspettano da tempo una soluzione più conforme.

Alle accuse di Alfano, ha risposto immediatamente Gigi Bellassai, candidato del centro sinistra, ribadendo che era già stata predisposta a febbraio, una delibera con la quale erano già stati individuati sei immobili che, con il nuovo anno scolastico, avrebbero ospitato più scuole.

Bellassai, ha anche dichiarato che non si strumentalizza il disagio dei bambini, pochi giorni prima delle elezioni, solo per ottenere qualche voto in più. Intanto, il commissario straordinario Angelo Moceri ha trovato una immediata, ma provvisoria, sistemazione delle due classi, che già da stamattina sono state allocate al piano terra della scuola elementare Saliceto, chiusa da qualche anno, poiché tutta la scuola era stata trasferita nel nuovo edificio del plesso Senia.

Diverse sono state però, le reazioni dei genitori all’improvvisa notizia della chiusura e del relativo trasferimento. Un gruppo di mamme, pur lamentando il fatto che più volte si erano rivolte all’assessore alla pubblica istruzione di Comiso, che a sua volta aveva garantito che avrebbe trovato una soluzione in tempi brevi, non ha condiviso molto il trasferimento in un´altra zona del paese, affermando che non era il caso di creare disagi proprio alla fine dell’anno scolastico. Al di là delle preoccupazioni di tutti, stamattina i bambini sono stati puntuali all’appello. Anzi, contenti di questa novità.