Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1557
COMISO - 13/05/2008
Attualità - Comiso - Lo dichiara il candidato sindaco del centro sx Bellassai

Resta aperto Ostetricia
e ginecologia al R. Margherita

L’Ausl 7 non sposterà altrove il reparto Foto Corrierediragusa.it

Il candidato sindaco del centro sinistra Gigi Bellassai (nella foto) rassicura sul fatto che l’Ausl 7 ha fatto marcia indietro sulla decisione di spostare il reparto di ostetricia e ginecologia di Comiso a Vittoria.

Dichiara Bellassai: «Prendiamo atto con soddisfazione che il nostro impegno per salvare l’ospedale da razionalizzazioni e accorpamenti illogici non è stato vano, infatti dopo i nostri numerosi interventi, l’Ausl 7 ha dichiarato che non ci sono disposizioni in merito all’accorpamento a quello dell’ospedale di Vittoria, nonostante nel reparto di ginecologia e ostetricia si fosse già svolto un incontro in cui era emersa la volontà dell’amministrazione dell’AUSL 7 di eliminare il reparto da Comiso.

Siamo soddisfatti per il risultato raggiunto perché noi ribadiamo con forza che l’ospedale funziona, che i nostri bambini devono continuare a nascere a Comiso e che nessun accorpamento e nessuna razionalizzazione né mutilazione può essere fatta senza un serio progetto, senza un programma articolato e un’ampia concertazione sociale, amministrativa e sanitaria. Nessuno può prendere decisioni sulle sorti dell’ospedale ignorando totalmente i cittadini e il loro diritto alla salute. E’ inammissibile, per questo ci siamo battuti, e se sarà necessario continueremo a scendere in campo in difesa del nostro Ospedale».