Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1603
COMISO - 08/09/2013
Attualità - Sarà allocata all’interno dell’area ospedaliera

Buona sanità: Comiso avrà l’ambulanza medicalizzata

La soddisfazione del sindaco Spataro e del parlamentare Digiacomo: «I cittadini di Comiso finalmente avranno pari dignità e assistenza sanitaria rispetto agli altri centri limitrofi»
Foto CorrierediRagusa.it

Comiso avrà l’ambulanza medicalizzata. Infermiere e medico a bordo al servizio dei cittadini che fruiranno del nuovo mezzo in dotazione. Si tratta di un importante risultato sanitario per la città che il sindaco Filippo Spataro e il presidente della Commissione Sanità all’Ars, Pippo Digiacomo mettono in grande evidenza.

«L’ambulanza medicalizzata-dice il sindaco Spataro- può fare la differenza in molti interventi: dall´incidente sul lavoro a quelli stradali passando per le crisi cardiache e respiratorie. In tutti questi casi l´ambulanza con il medico, rispetto a quella con il solo infermiere, può dare una risposta più efficace e veloce ai bisogni sanitari dei cittadini».

Alla soddisfazione di Spataro si associa quella del parlamentare Pippo Digiacomo: «In questi giorni il commissario straordinario Angelo Aliquò e il direttore sanitario Giuseppe Drago si stanno adoperando per organizzare al meglio la postazione medicalizzata del 118 che sarà ubicata all´interno del Pronto soccorso del Regina Margherita: l´ambulanza di ultima generazione è stata già attrezzata con presidi di emergenza come il defibrillatore, l´ecografo portatile, farmaci e presidi d´emergenza come i tubi endotracheali per l´intubazione in loco. Quanti si auguravano che il nosocomio comisano venisse penalizzato, se non addirittura chiuso, rispondiamo con risultati che vanno in direzione opposta. L´ambulanza medicalizzata, per questo, è una svolta epocale per una città come Comiso e per i suoi cittadini che ora, finalmente, avranno pari dignità e pari trattamento e assistenza sanitaria rispetto agli abitanti di centri limitrofi che, per fortuna, già godono di questo servizio».


false promesse
09/09/2013 | 12.03.57
carmelo

Bisogna essere chiari, in poche parole si sancisce la chiusura del pronto soccorso dopo anni di agonia. Basti vedere cosa offriva il pronto soccorso fino a qualche mese fa, a cosa offre oggi, il nulla. Si abbi il coraggio di eliminarlo definitivamente quello che era una volta il pronto soccorso, almeno si fa contento definitivamente qualche sanitario del versante ipparino, che ha voluto il suo smantellamento.Ora toccherà a Scicli. Per quanto riguarda l´ospedale che tanti si ostinano a dire che non chiuderà, mi ricordo che durante l´ultima campagna elettorale per le comunali l´On. Digiacomo, durante una convention a villa orchidea, annunciò che non solo l´ospedale non veniva chiuso, ma veniva addirittura potenziato con l´arrivo imminente di un chirurgo di fama nazionale, beh...forse bisogna rivolgersi a "chi l´ha visto". Bravi... continuate così, i cittadini di Comiso non sono stupidi come voi pensate.