Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 672
COMISO - 22/04/2008
Attualità - Comiso - Agli uffici competenti non risulterebbero segnalazioni

Comiso: Girlando su disagi alloggi

Non si conoscono ancora i tempi e le modalità degli interventi Foto Corrierediragusa.it

Si riapre dopo circa due mesi, la polemica legata alle case popolari di Comiso, appartenenti allo I.A.C.P ( istituto autonomo case popolari) di Ragusa.

Dopo i notevoli disagi segnalati dai proprietari degli appartamenti in questione, con relative foto, era intervenuto sull’argomento il consigliere comunale dell’ UDC di Comiso, Salvo Girlando ( nella foto ), che in una nota aveva chiesto al presidente dell’istituto, di fare personalmente un sopralluogo e rendersi conto dello stato in cui, tutt’oggi versano gli appartamenti. Dopo le notevoli insistenze di Girlando, finalmente oggi, qualcuno dagli uffici di Ragusa, ha dato qualche segnale di disponibilità. Nei fatti, Girlando, dopo un colloquio sia con il vice presidente dell’ I.A.C.P, sia con il responsabile del procedimento, ha dichiarato:

« ho avuto la garanzia che gli interventi nelle case popolari di Comiso, possono essere effettuati, poiché c’è la disponibilità delle somme necessarie. Agli uffici competenti però non è mai pervenuta alcuna segnalazione scritta sui disagi e sui problemi degli appartamenti, quindi, mi è stato consegnato un modulo prestampato che può essere compilato da chi ha necessità di fare le segnalazioni, in modo che si possa intervenire quanto prima.»

Ma non sono dello stesso avviso, i responsabili del servizio alloggi popolari, del comune di Comiso, servizio che nei fatti, si occupa dell’assegnazione degli alloggi, tramite graduatoria comunale. Il responsabile del servizio, ha smentito le dichiarazioni fatte dal responsabile provinciale dell’ I.A.C.P, affermando che, come risulta da atti scritti e protocollati, le segnalazioni sono state fatte, sono state molteplici e per giunta, nel mese di marzo, il funzionario dell’ I.A.C.P, il dott. Ettore DiPaola, ha incontrato il responsabile comunale del servizio alloggi popolari, impegnandosi ad intervenire quanto prima. Sempre secondo gli uffici comunali di competenza, visti i ritardi degli interventi, e vista l’esigenza di assegnare nuovi alloggi, il comune di Comiso, a sue spese, ha cercato di ovviare con i propri operai, intervenendo laddove erano stati segnalati notevoli problemi.

Alla fine dei giochi, resta ancora da definire, quali saranno i modi ed i tempi degli interventi.