Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 782
COMISO - 26/03/2013
Attualità - Tavolo tecnico con la partecipazione dei vertici di Soaco e Sac

Alfano conferma: "Aeroporto operativo il 30 maggio"

Per decollo ed atterraggio degli aerei tuttavia bisognerà attendere che le compagnie riprogrammano i loro operativi includendo lo scalo comisano Foto Corrierediragusa.it

L’aeroporto di Comiso sarà ufficialmente operativo dal 30 maggio. Il sindaco di Comiso, Peppe Alfano, lo ha confermato nel corso della riunione cui hanno partecipato tutti i soggetti del territorio interessati al lancio dello scalo comisano. Presenti naturalmente i massimi rappresentanti di Soaco e Sac che dovranno gestire tecnicamente la struttura.

Il fatto che l’aeroporto sarà operativo non vuol dire in automatico che gli aerei voleranno su Comiso perché troppo stretti sono i tempi ormai perché le compagnie possano rimodulare i loro operativi. C’è tuttavia la speranza, se non la certezza, che potrà essere attivato un traffico charter e che alcuni voli da parte degli compagnie più interessate, come Air One, possano utilizzare la pista di Comiso. La riunione tecnica tuttavia è stata convocata per capire come il territorio si prepara a questa grande sfida ed in che modo riuscirà a rispondere elle domande di servizi che le stesse compagnie chiedono per rendere lo scalo comisano appetibile e soprattutto gestibile in termini di costi.

Dice il sindaco Alfano: «Il territorio deve farsi trovare pronto sia ad accogliere i flussi di persone che arriveranno sia nell´offrire loro opzioni appetibili e interessanti. E´ il momento, questo di continuare e concretizzare quell´azione di marketing e di economia di gestione già in atto». Rosario Dibennardo, presidente Soaco, ha allargato il discorso a tutto il territorio del sud est spiegando che il piano industriale si muove da Agrigento a Catania passando naturalmente per le provincie di Ragusa e Siracusa. Operatori turistici, albergatori, ristoratori, agenzie di viaggio, amministrazioni locali e quanti operano nel campo turismo sono dunque chiamati a svolgere un ruolo importante.

I consulenti marketing di Soaco hanno le idee chiare che hanno lanciato ai presenti: «Il competitor di Comiso non è Catania ma la Turchia, Ibiza, o altre località lontane. «Da qui l´importanza di individuare incentivi per le compagnie aeree I due modelli, low cost e tradizionale con medesima tratta, possono anche coesistere come dimostra la positiva esperienza tra British Airways e Easy Jet che nella stessa tratta con Londra piuttosto che cannibalizzarsi hanno generato maggiore domanda. Bisogna puntare molto al traffico col Nord Europa e programmare già ora la stagione estiva del 2014 perchè essa, a livello internazionale, è già in fase di pianificazione».