Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 787
COMISO - 28/12/2012
Attualità - La Camera di Commercio di Ragusa in fase di stallo, interrogazione parlamentare

Assenza: "Presto commissario Camcom"

Dopo le burrascosa vicenda che ha portato alle dimissioni del presidente Gambuzza, si attende il provvedimento del governatore. Secondo indiscrezioni potrebbe essere nominato Franco Poidomani, molto vicino a Nello Dipasquale
Foto CorrierediRagusa.it

L’onorevole Giorgio Assenza (foto) chiede a Rosario Crocetta, presidente della Regione, lumi in merito alla nomina di un commissario alla camera di commercio di Ragusa. Secondo indiscrezioni sarebbe l´ingegnere Franco Poidomani, vicino a Nello Dipasquale. La vicenda è nota a tutti. Qualche settimana fa, 11 consiglieri della Camcom si sono dimessi a seguito della mozione di sfiducia presentata dagli altri consiglieri nei confronti di Sandro Gambuzza, ex presidente della camera di commercio iblea, perché aveva designato Peppino Giannone come presidente della Sac di Catania. La presenza di Giannone come presidente e di Nico Torrisi come amministratore delegato della società che detiene il 65% di quote dell’aeroporto Magliocco, aveva fatto ben sperare in una celere apertura della struttura che, entro il 25 marzo dovrebbe essere operativa. Una serie di eventi, anche giudiziari, ha riportato tutto indietro di un anno. L’ing. Mancini ha ripreso il controllo di Sac, Giannone è decaduto ed i consiglieri iblei di camera di commercio, si sono dimessi. Ora si attende la nomina di un commissario regionale per la CC.I.AA che possa gestire la delicata fase, non solo delle attività della stessa, ma anche dell’apertura dell’aeroporto comisano.

Nell’ interrogazione presentata dal deputato del Pdl, si legge infatti: «Tale situazione di stallo sta provocando per l’aeroporto di Comiso, la cui società di gestione Soaco spa conta quale socio di maggioranza relativa la Sac di Catania, un evidente cambio di passo rispetto agli scorsi mesi; infatti l’apertura dello scalo comisano è fissata per il prossimo 25 marzo 2013, ma, nelle ultime settimane lo stesso Cda non è riuscito neppure a riunirsi, con ciò determinando il blocco di quelle necessarie attività propedeutiche all’apertura dello scalo che Soaco spa deve realizzare in convenzione con la società che gestisce Fontanarossa».

Assenza chiede quindi se è intendimento della Presidenza della regione procedere alla immediata nomina del commissario della C.C.I.A.A. di Ragusa e se al nominando commissario si intenda dare precise direttive circa le future nomine che da socio della SAC di Catania deve concorrere ad individuare scegliendo tra soggetti di chiara competenza ed accertata operatività e che, in ogni caso, non si siano di fatto già posti in contrasto con la funzione di supporto della SAC di Catania nei confronti della celere apertura dell’aeroporto di Comiso.

Tra le ipotesi che circolano in provincia, aleggiava il nome di Franco Piodomani, ex competitor ragusano di Nello Dipasquale nelle ultime amministrative, divenuto in seguito suo consulente, e direttore all’Asi di Ragusa. Ma è solo uno dei potenziali nomi. Adesso bisognerà solo aspettare la decisione di Rosario Crocetta per capire quale sarà la logica di questa importante nomina commissariale da cui dipenderanno le future sorti del Magliocco.