Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1283
COMISO - 21/12/2012
Attualità - Risvolti positivi per i 48 Co.co.co del comune di Comiso

Precari Comiso, proroga fino a luglio

La buona notizia del sindaco Alfano consente ai lavoratori di affrontare con più serenità il Natale. Ma dopo?
Foto CorrierediRagusa.it

Risvolti positivi per i 48 Co.co.co del comune di Comiso
Proroga per i precari di Comiso, per altri 7 mesi rimarranno in servizio
La buona notizia del sindaco Alfano consente ai lavoratori di affrontare con più serenità il Natale

Il panettone di Natale sarà meno amaro. I precari di Comiso rimangono in servizio per altri 7 mesi. E poi? A luglio il problema si ripresenterà di nuovo. L’incertezza aleggia ancora per i 48 precari che auspicavano la stabilizzazione come da contratto firmato nel 2010, ma l’unica via percorribile per il momento sarà una proroga di sette mesi. Il sindaco Giuseppe Alfano (foto), oggi in conferenza stampa ha dato la buona notizia.

Alfano dopo un exscursus non breve di tutta la procedura attivata al fine di agevolare il percorso accidentato che porta alla stabilizzazione, ha spiegato che il decreto nazionale che dovrebbe essere varato nel giro di pochi giorni, consente una soluzione momentanea che è quella della proroga fino al 31 luglio 2013. Non è poco se si considera che i 48 lavoratori stavano rischiando la totale perdita del posto di lavoro a causa di leggi e norme che avevano ingessato la possibilità di essere stabilizzati. Per i precari comisani si era messo a disposizione anche il deputato regionale Pippo Digiacomo, che non aveva fatto mancare la solidarietà ai co.co.co di piazza Diana.

Alfano ha espresso soddisfazione per questo risultato che offre una boccata d’ossigeno di sette mesi, durante i quali a suo avviso, possono succedere tante cose. Dopo non si sa. La norma integrativa alla legge Fornero, prevede concorsi pubblici con riserva del 40% ai lavoratori precari che abbiano almeno il requisito dei tre anni di lavoro subordinato. Andrà comunque valutato se i soggetti in questione, dovranno partecipare o se si dà per buona la selezione concorsuale alla quale avevano partecipato nel 2009 assieme agli altri precari in quota al comune. Anche queste proroghe però, secondo il primo cittadino, dovranno essere soggette al parere della commissione superiore. Suspense fino al termine, dunque, ma il sindaco è riuscito ad infondere ottimismo ai 48 co.co.co che, probabilmente affronteranno il Natale con più serenità.