Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 837
COMISO - 24/11/2012
Attualità - Assegnato il bando di gara

Comiso: campo sportivo polivalente

Soddisfatti il sindaco Alfano e l’assessore ai lavori pubblici Cassibba Foto Corrierediragusa.it

Novanta giorni di tempo per la realizzazione di un nuovo centro sportivo polivalente. Per il sindaco Alfano «L´impianto sportivo, una volta completato, potrà ospitare pallavolo, pallacanestro e pallamano».

E´ stato quindi assegnato il bando di gara per l’affidamento della progettazione esecutiva ed esecuzione lavori di realizzazione di un campo polivalente coperto da realizzarsi da realizzarsi in zona 167 della città tra le vie Sandro Pertini, Delle Americhe e Cinquantacinque. A realizzare l’opera sarà la ditta Punto Vraca s.r.l di Patti che ha si è aggiudicata la gara grazie a un ribasso del 27,6% su un importo complessivo dei lavori e progetto di circa 509.000 euro. Il nuovo impianto sportivo è finanziato con fondi comunitari del Pon Sicurezza per lo Sviluppo del ministero dell´Interno. La consegna dell’appalto da parte del Comune alla ditta vincitrice della gara avrà luogo la prossima settimana e, dallo stesso giorno, decorreranno i 90 giorni entro i quali dovrà essere realizzata l’opera.

«L´impianto sportivo, andrà ad arricchire le strutture al servizio dello sport della nostra città, e ad incrementare il già elevato numero delle opere pubbliche che l´Aministrazione Alfano ha consegnato o sta per consegnare, mentre di altre, in itinere, è stata avviata la realizzazione – ha dichiarato l´assessore ai Lavori pubblici Roberto Cassibba (foto) -. Mi riferisco all’inizio dei lavori del parco dell’Ippari, alla messa in sicurezza di numerosi incroci, l´ultima ad essere realizzata in ordine cronologico, mi riferisco ancora al parcheggio dell´ex Arena Sicilia, al rifacimento di strade e marcipiedi, alla condotta fognaria fino a Villa Orchidea, all´abbattimento delle barriere architettoniche al Palazzo Municipale con la realizzazione dell´ascensore, alle manutenzioni delle strade di Pedalino. Come si vede continua con impegno incessante l’attività amministrativa finalizzata a realizzare opere pubbliche, mentre di altre è in avanzato stato l’iter burocratico».


w lo sport !!!!!!
26/11/2012 | 16.01.35
nunzio sammito

tra la riapertura della piscina e la realizzazione di questo nuovo centro, i comisani diventeranno dei veri atleti. e che nessuno si lamenti...mens sana in corpore sano......salvo poi metterli a gestione esterna perchè i costi non sono sostenibili da un comune in dissesto...così capita che i ragazzini da diversi mesi, non hanno nemmeno dove andare a fare 4 tiri in porta perchè si aspetta di dare in affidamento esterno i campetti....w lo sport...w comiso....


Cinque stelle
26/11/2012 | 10.35.54
Seneca

Anche quello di via Roma era finanziato dai fondi comunitari e tutti sappiamo come é andata a finire.
P.S. I fondi comunitari sono sempre di pantalone.


Non si è capito
25/11/2012 | 8.02.31
Il Criticone

L´amico Seneca non ha capito che questi fondi sono fondi comunitari destinati a queste opere. Se non si spendono entro i tempi stabiliti ,non si possono più pretendere.Nè possono essere spesi per altri motivi, come quello di ripavimentare via Roma, cosa veramente utile.


Cinque stelle
24/11/2012 | 20.40.52
seneca

E quello di Via Roma lo facciamo marcire. Alla faccia del risparmio. Altro che comune in dissesto. Tanto c´è pantalone che paga.