Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 619
COMISO - 05/11/2012
Attualità - All’Ufficio di gabinetto del Ministero dei Trasporti con i rappresentanti della provincia

VIDEO - Aeroporto Comiso, firmata convenzione

Presenti il prefetto Cagliostro, il sindaco Giuseppe Alfano, il presidente di Soaco Spa Rosario Dibennardo, l’Enav con Massimo Garbini e il presidente di Enac Riggio, i parlamentari Dipasquale ed Assenza, Avola per gli Stati generali provincia
Foto CorrierediRagusa.it

Firmata ieri mattina la Convenzione per la fornitura del servizio di navigazione aerea per l’Aeroporto degli Iblei "Gen. Vincenzo Magliocco". Lo storico atto è stato siglato a Roma alle 11.00 presso l´Ufficio di Gabinetto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Direzione generale per gli aeroporti e il trasporto aereo.



Presenti all´importante vertice il sindaco Giuseppe Alfano, dal presidente di Soaco Spa Rosario Dibennardo, dall´A. U. di Enav Massimo Garbini e dal presidente di Enac Vito Riggio.  Alla riunione sono altresì intervenuti il direttore generale Gerardo Pelosi, il prefetto di Ragusa Giovanna Cagliostro, i neo deputati regionali Giorgio Assenza e Nello Dipasquale e Giovanni Avola del coordinamento territoriale degli stati generali.

«E’ con viva soddisfazione e con grande emozione – commenta il sindaco Giuseppe Alfano – che ho vissuto questo evento così atteso, un obiettivo che finalmente si raggiunge dopo un lungo, articolato, difficile e paziente percorso intrapreso, senza falsa modestia, dal sottoscritto che ha creduto sempre nel confronto, a volte duro ma schietto e leale, e alle ragioni della politica e, altresì, dai molti che, ciascuno per le proprie competenze e presso le proprie sedi, hanno contribuito in modo concreto al raggiungimento di questo importantissimo risultato per l’intero territorio del Sud-est della Sicilia. Con la firma della convenzione, possiamo dire davvero che l’aeroporto di Comiso decolla. Le aspettative della popolazione del Val di Noto e di una parte rilevante dell’intera Sicilia, finalmente, acquistano concretezza e si può confidare in un rilancio economico e sociale a breve termine ancora più importante perché arriva in un momento di difficile congiuntura che rischia di mettere in ginocchio migliaia di famiglie e la stessa tenuta del tessuto sociale. L’ormai prossima apertura dell’aeroscalo comisano se certamente non potrà risolvere per intero i problemi economico-finanziari della Sicilia e dei siciliani, rappresenta però una concreta possibilità di rilancio della provincia".

Il sindaco ha poi riconosciuto l´impegno di quanti haanno contribuito ad arrivare a questo traguardo; il senatore Mattioli, il sottosegretario Gianfranco Polillo ed il Commissario Ue Antonio Tajani. Naturale la soddisfazione all´avvenuta firma da parte´ex prefetto di Ragusa Giovanna Cagliostro che ha voluto essere presente a Roma dopo sei mesi di intenso impegno dedicato alla questione aeroporto.  I parlamentari Dipasquale ed Assenza hanno manifestato il loro compiacimento e si sono detti impegnati per arrivare al più presto all´apertura dello scalo; soddisfazione anche da parte della Cgil ed in una nota si dice felice anche l´ex presidente della Provincia Franco Antoci.

Il sindaco Alfano da parte sua pensa subito al futuro: "«Ora inizia il vero countdown per l´apertura dell´aeroporto, 150 giorni da oggi. Infatti è stato ridotto di 30 giorni il termine per l´inizio di attività del Magliocco con la riduzione, altresì, del costo del servizio per i primi due anni da 4 milioni e 836.000 euro a 4,5 milioni di euro. Ciò vuol dire che l´aeroporto sarà in condizioni di operare per le prossime feste di Pasqua. Non solo, ma per accelerare la procedura che prevedeva la visita da parte di tecnici del´Enav presso l´aeroporto di Comiso per la verifica in contraddittorio della consistenza delle apparecchiature di torre, l´Ente stesso ha considerato sufficiente la relazione tecnica già elaborata in occasione di una loro precedente visita.

Dovremo bruciare le tappe che ci separano dall´inaugurazione dell´aeroporto con l´espletamento di tutti quei dettagli tecnici che si richiedono. Lavofreremo ora con il presidente della Regione Rosario Crocetta e i deputati regionali iblei neoeletti perchè l´aeroporto di Comiso sia inserito nel contratto di Programma tra Stato ed Enav in modo di assicurare i servizi di controllo del volo anche dopo il primo biennio».


per atoal
05/11/2012 | 16.32.29
alex

ce ne sono ancora cose da fare...altro che parcheggi. vedrai...vedrai.


Ora bisogna pensare al resto.
05/11/2012 | 16.04.16
Atoal

Benissimo.Ben fatto.
Mi permetto di far osservare , tuttavia , che l´opera in questione necessita di una serie di servizi indispensabili che , allo stato , non esistono.
Mi limito a citare due opere fondamentali : i parcheggi e la viabilità di raccordo all´unica arteria della provincia , ovvero la Ragusa / Catania.
Il più pare sia stato fatto , molto resta ancora da fare.