Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 679
COMISO - 16/10/2012
Attualità - Dopo l’annunciata consegna dell’ascensore comunale in municipio

Piscina comunale: i locali per disabili sono al buio

Sentito telefonicamente, l’assessore allo sport, Dante Ditrapani, ha fornito spiegazioni

Si consegna l’ascensore comunale in municipio ma i locali per disabili sono al buio. Ditrapani: »Il contatore elettrico è quello della piscina comunale che è attualmente staccato». Sembrerebbe un paradosso ma è così. Mentre arriva il giorno della consegna del tanto atteso ascensore comunale per anziani e disabili, i locali annessi alla piscina comunale dati in gestione ad un’associazione per ragazzi diversamente abili, è al buio. Infatti, ragazzi e familiari hanno iniziato le loro attività a lume di candela.

Sentito telefonicamente, l’assessore allo sport, Dante Ditrapani, ha spiegato: «Quando i gestori della piscina ci hanno riconsegnato la struttura, hanno disdetto anche il contratto per la fornitura elettrica. Anche i locali della ludoteca dove si svolgono le attività dell’associazione, erano allacciati a quel contatore. E siccome la piscina non è ancora stata data in gestione, è quasi consequenziale che il contatore sia disattivato».

L’associazione, giusto dirlo, gode della concessione in uso a titolo gratuito poiché i locali furono assegnati prima della dichiarazione di dissesto. Contemporaneamente, brutte notizie anche per le varie associazioni di volontariato che avevano locali in concessione gratuita, per i quali il comune pagava circa mille 900 euro al mese di affitto. Alla scadenza naturale del 31 dicembre 2012, dovranno lasciare le sedi di cui disponevano da diversi anni.

LA CONSEGNA DELL´ASCENSORE COMUNALE
Sarà consegnato ufficialmente mercoledì l´ascensore realizzato all´interno del palazzo comunale e il servoscala per l´accesso al museo di scienza naturali allocato nell´ex Scuola d´Arte.

L’ importo complessivo del progetto di 130 mila euro e per un importo dei lavori di 95mila euro, è stata la ditta Impresa Calvo di Comiso, su progetto dell´ingegnere Alessandrello e dell´architetto La Ferla.

«Le due opere consentiranno di abbattere le barriere architettoniche per l´accesso al Municipio e al museo – dichiara l´assessore ai Lavori pubblici Roberto Cassibba. Molto attesa è la realizzazione dell´ascensore, un´opera travagliata e dal lungo iter, iniziato nel 2005 ed arrestatosi per problemi di vari natura e ripreso dall´attuale Amministrazione. Apportate le opportune modifiche, finalmente siamo riusciti ad approntare il progetto esecutivo ed ottenere i necessari visti. L´opera, infine, è stata realizzata nei tempi previsti e questa è la migliore risposta alle polemiche che in passato hanno accompagnato l´inizio dei lavori».

«Il nostro Municipio è stato dotato per la prima volta di un ascensore che renderà più accessibili al pubblico gli uffici – commenta il sindaco Giuseppe Alfano -. I lavori sono stati ultimati già da qualche settimana ma si è dovuto procedere coi necessari collaudi di sicurezza prima di metterlo in funzione. All´inaugurazione interverranno rappresentanti delle associazioni cittadine di volontariato che si occupano di assistenza a vario titolo di anziani e persone diversamente abili».