Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1050
COMISO - 08/10/2012
Attualità - La situazione di completo abbandono degli edifici Iacp

Alloggi popolari: ordinanza di sgombero per 5 famiglie

Soffitti puntellati, tubi scoperti, fili elettrici a vista, pavimenti divelti Foto Corrierediragusa.it

Ordinanza di sgombero per le 5 famiglie che abitano negli alloggi dell’ Istituto autonomo case popolari (Iacp) di Comiso. Non ci sono i criteri di sicurezza. Dopo avere denunciato lo stato in cui versano i cinque appartamenti Iacp di viale della Resistenza, è stata firmata dal comune di Comiso l’ordinanza di sgombero di queste case che versano ormai in uno stato di completo deterioramento e dove non esisterebbero più più i parametri di sicurezza (foto).

Gli appartamenti si presentavano in evidente stato di decadimento. Soffitti puntellati, tubi scoperti, fili elettrici a vista, pavimenti divelti. Dopo la denuncia fatta da alcuni residenti che oltre a pagare un canone di 220 euro al mese, hanno evidenziato che da circa 10 anni segnalano la situazione all’istituto autonomo case popolari, è stato effettuato il sopraluogo degli uffici tecnici comunali che hanno preso atto dello stato di fatto. Stamattina a meno di una settimana dal sopraluogo, è stata firmata l’ordinanza di sgombero che sarà notificata nelle prossime ore, all’Iacp. Adesso sarà proprio l’istituto a dovere garantire, come da contratto, delle altre abitazioni a norma.


eppur si muove
11/10/2012 | 14.42.32
pina

da quanto ho sentito, pare che dopo queste segnalazioni alla stampa, finalmente l´iacp pare abbia deciso di fare le cessioni di proprietà alle 5 famiglie. cosa che chiedevano da 10 anni. avete fatto un buon lavoro. grazie per l´aiuto che avete dato alla soluzione del problema.