Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1001
COMISO - 11/09/2012
Attualità - Il movimento Liberi Liberi si fa carico del malcontento

Ratti in centro storico a Comiso, montano le proteste

A distanza di più di due mesi l’amministrazione comunale non ha dato valore alla raccolta di firme Foto Corrierediragusa.it

Ratti e disagi in pieno centro storico. Il movimento Liberi Liberi, tramite il suo portavoce Luca Rizzari, torna a farsi sentire in difesa dei commercianti del corso Vittorio Emanuele, più conosciuto come la via dell’oro. In una nota, Rizzari puntualizza che a distanza di più di due mesi l’amministrazione comunale non ha dato valore alla raccolta di firme promossa dal Movimento Liberi Liberi in collaborazione con i commercianti della via dell’Oro. «Con la raccolta di firme - spiega Rizzari - si chiedeva che venisse ripristinato il servizio di pulizia del Corso, che si consentisse la sosta a tempo, di 15 minuti con disco orario,come previsto nelle adiacenze della Piazza Fonte Diana, su tutto il lato destro del tratto viario sopra citato, compatibilmente con le esigenze di viabilità, affinché si potesse agevolare ed incentivare l’accesso alle loro attività commerciali».

Secondo il rappresentante del movimento, l’iniziativa che voleva essere anche una possibilità di dialogo tra cittadini interessati al territorio e l’amministrazione, non ha avuto l’esito sperato. «Il sindaco e l’assessore al ramo non hanno evidentemente ben chiaro il rispetto che si deve alle minoranze in una democrazia.

I firmatari della petizione unitamente ai responsabili del dipartimento commercio del movimento Liberi Liberi non possono non dedurre che per l’amministrazione le esigenze di ben 19 titolari di esercizi commerciali non sono sufficienti e non bastano per ottenere una risposta. E a tutt’oggi i commercianti della zona continuano a lamentare la presenza di ratti durante le ore diurne e notturne e devono loro stessi provvedere ad eliminarli. Ancora una volta il movimento Liberi Liberi reitera l’invito all’amministrazione a rispondere alla petizione protocollata in data 11 luglio e al contempo sollecita l’immediata derattizzazione e disinfestazione dell’intera zona».