Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 677
COMISO - 19/04/2012
Attualità - Impianto radio da riparare e ripristino degli impianti tecnologici per i voli notturni

Interventi di manutenzione all´aeroporto "Magliocco"

Si tratta di lavori necessari per rendere lo scalo funzionale

In via di completamento alcune opere all’interno dell’aeroporto Magliocco senza le quali resterebbero sospese le certificazioni di collaudo. Le somme non saranno a carico del comune.

Con tre determine dirigenziali sono stati predisposti alcuni lavori importanti i cui costi saranno detratti dalle somme spettanti alla ditta esecutrice dei lavori. Si tratta nello specifico: di rilievi topografici necessari per l’identificazione delle quote a bordo pista per i piani di volo, che dovranno essere facilmente visibili tramite delle targhe allocate nei punti di riferimento che saranno individuati, per un importo di 1.664 euro.

La seconda determina, prevede la riparazione dell’impianto radio, cioè del rice trasmettitore e sostituzione delle batterie, per un importo di 3250 euro. La terza, il ripristino di impianti tecnologici delle strutture necessarie per i voli notturni, e l’illuminazione esterna, per un importo di 39.122.05 euro. Queste somme, per un totale di 44 mila euro circa, saranno in danno alla ditta esecutrice.

La struttura quindi si può definire quasi del tutto completa, manca ancora l’ultima firma che dovrebbe garantire i servizi Enav per i quali la regione ha già impegnato quattro milioni e mezzo di euro. Queste somme dovrebbero garantire il servizio per almeno due anni.

Dopo la firma che secondo recenti dichiarazioni del presidente Soaco, Rosario Dibennardo, dovrebbe essere apposta entro aprile, passeranno 180 giorni per l’espletamento di tutte le procedure e l’apertura.


la sostituzione
20/04/2012 | 7.50.47
condor

vorrei capire una cosa, ma se tutto l´impianto era nuovo, come mai si sperperano altri soldi x sostituire cose già presenti e montati da tanto tempo????????? uno pensa x fregare i soldi???????????cose senza utilizzate e devono essere già sostituite e ancora si aspettano delle altre firme! certo che in italia x non dire in sicilia x fare delle cose ce ne vuole del tempo! forse xkè non c´era la politica o meglio dire i politici adatti? MAH! DISSE GIUFà STAMO O VIRIRI SE PRIMA NON VEDIAMO GLI ASINI CHE VOLANO!!!!!