Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1234
COMISO - 19/02/2008
Attualità - Comiso - Finanziati quattro progetti dalla Regione

Comiso: manutenzione edifici scolastici

Per un importo complessivo di 937 mila e ottocento euro Foto Corrierediragusa.it

Il Comune di Comiso ha avuto finanziati dall’assessorato regionale alla Pubblica Istruzione i progetti esecutivi relativi a opere di manutenzione straordinaria di alcuni edifici scolastici di proprietà del Comune. In particolare si tratta di lavori di adeguamento alle misure di sicurezza e antincendio delle scuole «Materna Mazzini», «Materna Senia», «Materna Pedalino», delle scuole elementari «Saliceto» e «Mazzini» di Pedalino e della scuola media «Pirandello» sezione di Pedalino per un importo complessivo di 937 mila e ottocento euro. A carico del Comune resta una compartecipazione di 104 mila e duecento euro con risorse economiche proprie.

«Per quanto riguarda gli interventi previsti presso la scuola media Pirandello di Pedalino - spiega l’assessore al Decentramento, Daniele Montevergine ? consistono nella realizzazione delle vie di esodo, delle reti idranti e installazioni di estintori nonché nella realizzazione di serbatoi prefabbricati per la riserva idrica, la sostituzione degli infissi per l’apertura verso la via dell’esodo con relative segnalazioni e l’installazione della cartellonistica antincendio. L’opera è inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche 2007-2009. Questo vuol dire, non appena nelle prossime settimane saranno perfezionati i passaggi burocratici, in tempi molto brevi saremo in grado di iniziare i lavori».

«In linea di massima, gli stessi interventi saranno effettuati nelle altre scuole ? precisa l’assessore al Territorio, Luigi Bellassai -, ma dove necessitano, saranno eseguiti altresì interventi di ristrutturazione degli edifici. In questi casi si procederà su due direttrici: la prima riguardante le opere strutturali e la seconda gli impianti tecnologici di nuova costruzione. Il finanziamento di queste opere è la conferma della capacità progettuale della nostra Amministrazione che ha saputo dotarsi di progetti esecutivi e quindi finanziabili.

Va da sé che queste scuole, dopo gli interventi ormai imminenti, oltre ad essere più sicure in aderenza alla più avanzata normativa europea, saranno anche più confortevoli per ragazzi, docenti e personale non docente con risvolti postivi anche sull’attività didattica. Ciò è indice di una indubbia programmazione che sa spaziare nei diversi settori e comparti del tessuto sociale cittadino sempre al servizio dell’ammodernamento delle strutture esistenti, dello sviluppo sociale ed economico giacché sana programmazione e concreta progettualità comportano un ulteriore investimento di oltre un milione di euro nel territorio comisano».