Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1075
COMISO - 02/03/2012
Attualità - Tutti d’accordo, compreso il sindaco, tranne il Pdl

Consiglio rinviato dopo 4 ore di dibattito inutile

Fumata nera in consiglio comunale. Il punto all’ordine del giorno sugli aumenti delle tasse, viene rinviato a mercoledì

Hanno dibattuto circa quattro ore i consiglieri comunali, per arrivare alla decisione unanime di rinvio dei lavori. Dopo una lunga relazione dell’assessore al bilancio Dante Ditrapani sulla legge che impone l’approvazione sugli aumenti in caso di dissesto, e sulla insindacabilità della stessa, si sono susseguiti gli interventi di tutti i capigruppo consiliari che hanno concordato fondamentalmente su due cose: l’assenza di una programmazione di rientro dai debiti che hanno portato al dissesto, e la mancanza di un tavolo di concertazione aperto, per valutare quali vie intraprendere al fine di far gravare il meno possibile sui cittadini, il carico di una tassazione generale, ai massimi livelli.

Alla fine degli interventi anche il sindaco Alfano si è dichiarato disponibile a rinviare di qualche giorno la votazione in aula per concordare con le forze politiche presenti eventuali altre strade. La delibera di giunta che prevede gli aumenti, va quindi emendata. I fatti emersi durante la seduta riguardano l’aumento della tassazione, che non ha contemplato alcuni criteri, quali ad esempio le fasce di reddito, la possibilità di introiti attraverso altre misure che non sia la maggiorazione degli introiti comunali e dei servizi a domanda individuale. Soprattutto quali siano le spese che vanno completamente eliminate. Queste le osservazioni mosse da tutti i partiti presenti, tranne il Pdl. Il consiglio comunale dunque, ha votato all’unanimità il rinvio a mercoledì con un incontro tecnico propedeutico previsto per lunedì.


è incompresibile
03/03/2012 | 20.20.16
pinella

è incomprensibile l´ostinatezza del sindaco di comiso. gli hanno detto tutti di andarsene. di tornare a votare. di ridare immediatamente la parola al popolo sovrano. ma lui niente. io son daccordo anche con lo scioglimento del consiglio, così si rinvia di un anno questa tragedia economica che sta per abbattersi sui comisani....dopo le elezioni, qualunque amministrazione vincerà, sarà sicuramente più capace di questa e si attiverà per introitare somme.....
alfano hai avuto 4 anni per sanare i debiti. invece no. li hai raddoppiati. dimettiti. te lo sta chiedendo tutta la città. ascoltala.


Anche questa è l´Italia...
03/03/2012 | 12.41.08
Davide Nicaso

...i cittadini votano e mandano al potere un´amministrazione la quale, a prescindere dai motivi, manda in dissesto il bilancio...la legge cosa prevede?...a quanto pare le colpe non vanno tenute in considerazione e si passa all´aumento delle tasse...i maggiori introiti dovrebbero sanare un dissesto con al potere la stessa amministrazione che l´avrebbe provocato o quanto meno peggiorato...ho la vaga sensazione che qui ci sia un gatto che a furia di girare non solo non riesce a mordersi la coda ma finisce che muore correndo...ed è curioso che così facendo l´unica colpa che si fa pagare è quella di aver sbagliato a votare, senza peraltro rimediare ai danni...anche se la legge bisogna rispettarla, la buona fede dovrebbe prevalere e ognuno dovrebbe prendersi le proprie responsabilità, pagando di tasca propria...
Nel 2013 si tornerà a votare per le comunali...staremo a vedere come sceglierà la cittadinanza...sono curioso...


i risultati
03/03/2012 | 7.32.50
condor

fate come monti, non guardate in faccia nessuno, andate avanti x la vostra strada e così alla fine salvate il bilancio comunale.TANTO ALLA FINE CHI CI RIMETTE SONO SEMPRE I SOLITI E IN COMUNE SI SPENDONO X GITE , X SCARROZZATE IN FERRARI ,X SPESE FATTE A SBAFO! TUTTI UGUALI CI VEDIAMO ALLE PROSSIME ELEZIONI CON QUEI SORRISINI A PRENDIINGIRO. TUTTI UGUALI STI POLITICI MENEFREGHISTI!!!!!!!!!!!!!!!