Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 625
COMISO - 10/02/2008
Attualità - Comiso - Consegnato a Palermo

Agli studenti del "Carducci"
il secondo premio fotografico

In occasione dell’anniversario dalla nascita di Paolo Borsellino Foto Corrierediragusa.it

Secondo premio per l’Istituto secondario «G. Carducci « di Comiso al Concorso fotografico « La Sicilia dei siciliani onesti tra folklore, arte e tradizone», promosso dall’Istituto Professionale «Paolo Borsellino «di Palermo in occasione dell’anniversario della nascita di Paolo Borsellino.

Il premio è andato ad un gruppo di studenti della III C della sezione scientifica, Salvatore Digiacomo, Giuseppe La Ferla, Orazio Zapparrata, Giuseppe Cacciatore, Carmelo Cassarino, Salvatore Odierna (nella foto), seguiti dal prof. Giorgio Cannata. Il primo premio della manifestazione è andato ad un istituto palermitano.

Il premio è stato ritirato a Palermo, al Politeama, durante la manifestazione «Buon compleanno , Paolo «.

Durante la manifestazione una tavola rotonda dal titolo «Uniti per la legalità» cui hanno partecipato il Procuratore generale antimafia, Pietro Grasso, il Sostituto Procuratore di Palermo, Ingroia, il Presidente della Confindustria Sicilia, Lo Bello, il Direttore del Giornale di Sicilia Mario Pepi, il Preside della Facoltà di Medicina di Palermo, Cardinale, il Direttore del Conservatorio musicale, Caruso, il missionario Biagio Conte dell’associazione «Missione e carità», il regista Gianluca Tavarelli che ha rappresentato in scena Paolo Borsellino e uno dei volontari del centro «Padre Nostro» del quartiere Brancaccio.

"La cerimonia è stata molto coinvolgente ? hanno detto gli alunni insieme alla prof. Alma Ferro, che li ha accompagnati-. Abbiamo toccato con mano quanto il problema mafia sia fortemente sentito anche fra i giovani. Il coinvolgimento emotivo è stoto enorme per tutti noi e il messaggio di pace trasmesso molto incisivo".

Il concorso era articolato in varie sezioni :fotografica, letteraria e teatrale. Erano presenti alunni di molte scuole partecipanti provenienti da tutta Italia.

Gli alunni comisani sono stati elogiati per l’originalità e la bellezza delle foto presentate e hanno ricevuto una targa e un attestato di merito.