Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1456
COMISO - 04/11/2011
Attualità - Polemiche infinite a Comiso per la raccolta differenziata

Differenziata. Amenta, ottimi risultati ma c´è ancora da fare

L’assessore: «Forse c’è qualcuno che ha deciso di mettere in qualunque modo i bastoni tra le ruote dell’amministrazione comunale»
Foto CorrierediRagusa.it

L’assessore all’ambiente Nenè Amenta (foto) ha reso note le percentuali relative alla raccolta differenziata per il mese di ottobre. Si parla infatti di un quasi 40% rispetto a tutta la raccolta dei rifiuti solidi urbani. È un ottimo risultato soprattutto se riportato ai futuri risparmi sui costi stellari di conferimento a Motta Santa Anastasia. «Ciò è la dimostrazione - ha dichiarato Amenta - che l´iniziativa ha successo, procede benissimo e la risposta dei cittadini è efficace. La tipologia differenziata, pertanto è corretta e puntuale. In ogni caso, auspichiamo che aumentino i cittadini che differenzieranno i rifiuti in modo da permetterci di centrare l´obiettivo del 50 per cento entro l´anno. Sarebbe un bel risultato che premierebbe il Comune che spenderebbe meno soldi per il conferimento dei rifiuti in discarica e di conseguenza per le tasche dei cittadini che l´anno prossimo, se sussistono le condizioni, potrebbero pagare di meno».

Ma accanto a questa soddisfazione non è mancata una piccata «reprimenda» di Amenta, nei confronti di qualcuno. «Registriamo, purtroppo, un segno di ignobile inciviltà da parte di qualcuno che ha abbandonato i propri rifiuti al centro della strada dove si svolge il mercato settimanale con la chiara intenzione di causare disagi. Un gesto inqualificabile, offensivo della civica sensibilità e che non sarà tollerato. Mi sorge il sospetto che non si tratti solo dell´azione sconsiderata di qualche persona incivile, ma si tratti di un atteggiamento provocatorio cui non è estraneo un fine politico. Forse c´è qualcuno che ha deciso di mettere in qualunque modo i bastoni tra le ruote dell´Amministrazione comunale in un momento in cui è fortemente impegnata per la tutela dell´ambiente. Un qualcuno che, in disprezzo delle regole della civile convivenza, non ci pensa due volte a creare situazioni di disagio e di pericolo per l´igiene e la salute pubblica. Abbiamo rimosso i rifiuti che ingombravano la strada, il mercato si è poi svolto regolarmente, ma vigileremo molto attentamente affinché simili episodi non si ripetano e cercheremo di individuare e sanzionare pesantemente i responsabili di una simile azione».