Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 617
COMISO - 26/10/2011
Attualità - Iniziativa "fai da te" per 6 euro a settimana

Niente mensa scolastica? Pasta al forno delle mamme!

Il problema è nato dalla mancanza di liquidità del comune che non ha potuto ingaggiare personale esterno per lo scodellamento dei pasti Foto Corrierediragusa.it

Decisione pratica e risolutiva di un nutrito gruppo di madri che hanno i figli presso una delle scuole di Comiso dove non è partito il servizio di refezione scolastica per mancanza di personale. Le mamme armate di idee si sono organizzate privatamente, per una somma di 3 euro a pasto, per due volte a settimana, in cambio di un pasto completo fornito da due ditte di Comiso. E che pasto! Pasta al forno, cotolette, acqua e dolce. Alla faccia dei dietisti che formulano pranzi «dietetici», a detta dei genitori, gli studenti di una scuola di Comiso,non si fanno mancare niente.

E tutto sommato, questi pasti prelibati gravano sulla famiglia soli sei euro a settimana. Il problema è nato dalla mancanza di liquidità del comune che non ha potuto ingaggiare personale esterno per lo scodellamento dei pasti. L’assessore alla pubblica istruzione Maria Rita Schembari, ed il dirigente preposto all’erogazione del servizio, avevano chiesto ai dirigenti scolastici di collaborare, mettendo a disposizione il personale Ata (i bidelli) per venire incontro alla mancanza di personale, fino ad approvazione del bilancio preventivo dell’ente.

La maggior parte del personale in forza alle scuole, ha dato la disponibilità a collaborare, ma in un paio di scuole, non è stato così. I dirigenti dal canto loro, non possono obbligare tale personale, ad assolvere un ruolo che non è previsto tra le mansioni. Di necessità si fa virtù e da qui, la geniale idea delle mamme.